Formula E: Vergne penalizzato perde il podio. Cambia la classifica di Gara 2 a Diriyah

Oltre al francese, penalizzati anche Nato, Cassidy, Rast, Blomqvist, Sims, Lynn e Günther

Piccolo colpo di scena nella seconda gara a Diriyah della Formula E.
Dopo una grandissima gara conclusa al terzo posto Jean-Éric Vergne è stato penalizzato per non aver attivato l’Attack Mode in gara, a causa della Safety Car che ha neutralizzato gli ultimi minuti di gara.
Il pilota della DS Techeetah ha quindi ricevuto una penalità di 24 secondi, che l’hanno relegato al dodicesimo posto, fuori dalla zona punti.

La stessa sorte è toccata al pilota della Venturi Norman Nato, scivolato in sedicesima posizione, ma comunque già fuori dalla zona punti.

Anche René Rast e Tom Blomqvist hanno ricevuto la stessa penalità di Vergne e Nato, con l’aggravante che i due piloti hanno infranto il regime di Full Course Yellow, oltrepassando il limite di 50 km/h, ricevendo altri 24 secondi di penalità.
Rast è sceso in diciassettesima posizione, Blomqvist in diciottesima.

Anche Nick Cassidy ha ecceduto il limite di velocità durante la FCY, venendo penalizzato e retrocesso in quattordicesima posizione.
Il rookie della Virgin ha così perso punti preziosi in ottica campionato.

Anche le due Mahindra sono state penalizzate con 24 secondi per aver utilizzato troppa energia durante la gara, rispetto al limite consentito.
Sims è sceso in quindicesima posizione, mentre per Lynn, che si è ritirato, non è cambiato nulla.

Infine Maximilian Günther, a causa dell’incidente con Blomqvist, è stato penalizzato con cinque posizioni di penalità in griglia di partenza, che dovrà scontare nel prossimo ePrix a Roma.

credits: Twitter Formula E

A beneficiare di tutte queste penalità è stato in primis António Félix da Costa, che ha così guadagnato li podio, e i due Dragon/Penske, Sérgio Sette Câmara e Nico Müller, che hanno guadagnato rispettivamente la quarta e la quinta posizione.

Beneficiano anche Lucas Di Grassi, Nyck De Vries e Pascal Wehrlein, che guadagnano rispettivamente l’ottava, la nona e la decima posizione.

credits: Twitter Formula E
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Formula E: La Safety Car regala a Bird il primo successo stagionale Successivo Italian F4: DR Formula al via con Pedro Perino

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.