Formula Regional Asia: Annunciato il calendario provvisorio 2023

credits: Facebook Formula Regional Asia

La serie asiatica vedrà la novità assoluta del Kuwait, alla prima in un evento internazionale. Sempre presenti Dubai ed Abu Dhabi

Con l’estate ancora in corso e molti dei campionati in vacanza, Top Speed, promotore della Formula Regional Asia e della Formula 4 UAE, prosegue nel suo nuovo lavoro di mettere in piedi un’altra stagione sull’onta del successo delle edizioni concluse ad inizio anno. Negli scorsi giorni, infatti, Top Speed ha diramato una prima bozza del calendario per la stagione 2023, che vedrà una grandissima novità.

Mantenuto invariato il classico format con cinque appuntamenti per un totale complessivo di 15 gare, le classiche location di Dubai ed Abu Dhabi verranno affiancate dalla new entry del Kuwait, che per la prima volta da quando è stato inaugurato il Kuwait Motor Town nel 2019 ospiterà un evento internazionale. Progettato da Herman Tilke e completato nel 2018, il Kuwait Motor Town ha già ottenuto il Grado 1 dalla FIA ed è lungo 5.608 metri, situato 50 chilometri a sud della capitale.

La stagione 2023 della Formula Regional Asia si aprirà con i test collettivi di Dubai il 9-10 gennaio, circuito che ospiterà la prima prova (tutti gli appuntamenti avranno tre gare) nei giorni 13-14 gennaio. Poi, il 21-22 gennaio, si gareggerà ad Abu Dhabi, il 2-3 febbraio si andrà in Kuwait, poi l’11-12 febbraio si torna a Dubai. Dopo di che si disputerà la finale a Yas Marina il 18-19 febbraio.

Davide De Gobbi, General Manager di Top Speed: “Sia la Formula Regional Asia sia la F4 UAE sono cresciuti fino a diventare i campionati preferiti dai team e dai piloti di formula junior leader nel mondo nei mesi invernali. I calendari, la qualità delle strutture e dell’organizzazione, le condizioni meteorologiche ideali e la logistica conveniente, hanno reso il Medio Oriente il fulcro delle gare di monoposto juniores tra le stagioni tradizionali in Europa e negli Stati Uniti. Avere contemporaneamente le prime due serie della piramide a ruote scoperte junior FIA, servirà sia a rafforzare ogni campionato individualmente, sia a creare vantaggi finanziari e pratici per le squadre che vi gareggiano.

credits: Facebook Formula Regional Asia
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente WSBK, Carlos Checa: "Mi ritirai a causa della Ducati Panigale R" Successivo BSB: TAG Racing a Thruxton con Tito Rabat

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.