Formula Regional: Colapinto si impone a Valencia in Gara 1

L’argentino vince la prima gara di Formula Regional a Valencia regolando Vidales. Primo podio per Boya, David 7° accorcia in campionato su Saucy

Vittoria di carattere per Franco Colapinto nella prima gara del weekend della Formula Regional a Valencia. Il pilota di MP Motorsport ha ripetuto il copione già messo in scena in entrambe le corse al Red Bull Ring, dove l’argentino ha conquistato due vittorie ma è stato penalizzato in Gara 1, assicurandosi un altro successo.

Dopo aver beffato David Vidales per pochi millesimi (64) in qualifica, Colapinto ha dovuto nuovamente vedersela con l’arrembante pilota spagnolo al via della corsa. Vidales ha anche preso momentaneamente il comando in curva 1, ma è poi arrivato lungo alla staccata successiva, venendo ripassato da Colapinto. I due hanno fatto un po’ di elastico durante la corsa, ma Vidales non è più riuscito a tornare all’attacco, accontentandosi di salire nuovamente sul podio dopo una lunga assenza che durava dalla prima corsa stagionale di Imola, vinta dalla pole position.

Ha invece trovato per la prima volta il podio il rookie Mari Boya, bravo a resistere agli attacchi di Michael Belov nel corso del primo giro. Nel tentativo di sospendere il pilota della Van Amersfoort, il russo ha lasciato la porta aperta, consentendo a Paul Aron di sorprenderlo e di guadagnare la quarta posizione. Grazie al secondo posto di Vidales, al quarto di Aron e al decimo di Dino Beganovic, la Prema riporta tutte e tre le proprie vetture in zona punti, come anche R-Ace, che vede Hadrien David, Zane Maloney ed Isack Hadjar occupare le posizioni dalla settima alla nona alle spalle di Alex Quinn, sesto al traguardo.

Hadjar guadagna così due lunghezze nei confronti di Gabriele Minì, che rimane a quota 109 punti con il 14° posto di Gara 1. Fuori dai punti anche il suo compagno di squadra Grégoire Saucy, che ha subito perso due posizioni al via, scivolando da decimo a 12° posto. Non ne ha però approfittato David, che con il settimo posto rosicchia solamente 6 punti al leader di classifica, assicurandosi matematicamente di portare la lotta al titolo almeno fino al prossimo appuntamento del Mugello.

Saucy ha dovuto guardarsi negli specchietti per tutta la durata della gara da Francesco Pizzi, che ha però perso il 13° posto a causa di 10 secondi di penalità per track limits. Tra i piloti sanzionati dalla direzione gara anche Andrea Rosso, Oliver Goethe e Patrik Pasma, rientrato ai box al termine del giro di formazione ma poi in grado di riprendere la corsa. A Jasin Ferati è stato addirittura comminato un drive through, sempre a causa del ripetuto abuso dei limiti della pista.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente F1: Norris conquista la pole position nel caos di Soči Successivo Pepe López nel WRC2 con Hyundai Motorsport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.