GTWC Europe, Callum Ilott: “Sto ancora studiando la differenza tra monoposto e GT”

Credits: www.gt-world-challenge-europe.com

Callum Ilott ha rilasciato una recente intervista al sito ufficiale del GT World Challenge Europe, campionato a cui prenderà parte con il team Iron Lynx, a bordo della Ferrari 488 GT3 Evo 2020.

“Ho guidato al Mugello durante la presentazione dell’Iron Lynx ed è stata una bella esperienza. Era diverso da quello a cui sono abituato: un’auto GT è più pesante e ha meno carico aerodinamico di una monoposto, ma una buona quantità di potenza. Era piacevole da guidare.
Devi adattarti all’ABS e al controllo di trazione, ma lo rendono un’auto molto accessibile da guidare per tutti. Ovviamente, il lato endurance delle cose è completamente diverso e questo è qualcosa a cui dovrò abituarmi nei test.
La cosa più importante è comunque la gara, che devo ancora sperimentare. Per quanto riguarda l’auto, ci sono tecniche specifiche per affrontare in curva una GT che sono molto diverse da una monoposto. Lo sto ancora studiando un po’, ma penso di aver capito abbastanza bene le dinamiche principali. Un’altra cosa è la deportanza, il che significa che il modo in cui ti avvicini in curva e in frenata è diverso; è qualcosa che senti nei primi due giri e a cui ti adatti. Ancora una volta, è un’auto accessibile da guidare e mi sono sentito a mio agio per iniziare a divertirmi.”

Pierluigi Magro

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente WRC: la nuova Hyundai i20 Rally2 debutterà al Rally di Croazia? Successivo Lo stop non spegne l'ottimismo di Strabello

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.