I magnifici otto al Master Show-Terra dei Piloti (Trofeo N5)

Riccardo Rigo, Pietro Porro, Piergiorgio Bedini, Luigi Ricci, Roberto Camporese, Andrea Dini, Alessandro Scalia e Lorenzo Camporese sono pronti per il testa a testa

Foto: Mario Leonelli

Roma, 08 Giugno 2022 – Sipario ufficialmente aperto sulla seconda edizione del Master Show – Terra dei Piloti ed il prossimo fine settimana, da Venerdì 10 a Domenica 12 Giugno, si scriverà un nuovo ed innovativo capitolo nella storia del mondo N5 Italia.

A Talacchio si tornerà a respirare aria di Memorial Bettega, kermesse rimasta indelebile nel cuore degli appassionati di rally ma non solo, e, grazie all’idea del vulcanico Alfredo De Dominicis, sia il Trofeo N5 Italia che il Trofeo Open N5 integreranno un atteso testa a testa.

Otto i magnifici che si sfideranno sul tracciato, interamente in asfalto, costruito nel comune di Vallefoglia, in provincia di Pesaro ed Urbino, con la lepre Riccardo Rigo che dovrà difendersi, con la sua Citroen DS3 N5 targata Power Brothers, dagli attacchi di un’agguerrita concorrenza.

A detronizzare l’attuale leader, di entrambe le serie, ci proveranno Pietro Porro e la sua Toyota Yaris N5, curata da Tecnica Bertino, ma non da meno saranno altri due piedoni pesanti, dal passato glorioso e dal valore indiscusso, come il pluridecorato Piergiorgio Bedini, al volante di una Ford Fiesta N5 messa a disposizione da Power Brothers, ed il tricolore terra 2013, Luigi Ricci, alla sua prima uscita sulla Renault Clio N5 portata in campo da LPS Competition.

Ai nastri di partenza, per recitare un ruolo da protagonista, ci saranno anche Roberto Camporese ed Andrea Dini, rispettivamente in gara con una Citroen DS3 N5 e con una Ford Fiesta N5 curate da Power Brothers, assieme ad un Alessandro Scalia che, a bordo della sua Volkswagen Polo N5 targata Scafidi Motorsport, cercherà di inserirsi nella lotta di vertice.

Dulcis in fundo, ad elevare ulteriormente la caratura di questa sfida, ci sarà un giovane Lorenzo Camporese, pronto al duello con la sua Volkswagen Polo N5 griffata Power Brothers.

Per il classe 1998 da Campodarsego, uno dei pochi italiani a competere ad alti livelli nell’AMA Supercross a stelle e strisce ovvero la Moto GP del motocross come viene ribattezzata oltre oceano, un primo approccio al mondo dei rally in una bella lotta in famiglia con papà Roberto.

Una battaglia a numero chiuso quindi, soltanto otto i posti disponibili che sono stati attribuiti dall’organizzazione dei trofei sulla base della priorità, prima i partecipanti al Trofeo N5 Italia ed a seguire quelli del Trofeo Open N5, ma anche sulla effettiva data di iscrizione alle serie.

Assenti illustri, frenati da diverse situazioni personali, saranno Fabrizio Paris e David Bizzozero.

Ad allungare la lista delle defezioni, nonostante il diritto acquisito alla partecipazione a Talacchio, sarà “King Dragon”, al secolo Pierpaolo Massaro, fermo al palo per l’impossibilità di avere pronta, in tempo utile, la Citroen DS3 N5 seguita da Hp Sport e da Tirreno Motorsport.

Diverso il discorso invece per Roberto “Bobo” Benazzo e per Gianluca Angeli, costretti a dare anticipatamente il proprio forfait non potendo attualmente dividersi, con Pietro Porro, l’unica Toyota Yaris N5 a disposizione, almeno per il momento, sul mercato N5 Italia.

Tutti quindi alla caccia del leader assoluto, il trentino Rigo che comanda le operazioni nel Trofeo N5 Italia con ventinove lunghezze sul qui assente Paris e su Porro mentre il campione in carica Bizzozero, non presente al via nel weekend, naviga attualmente a meno trentacinque.

Nel Trofeo Open N5 il pilota di Borgo Valsugana vanta un margine di ottanta punti su Camporese senior, centoventi su “King Dragon” e ben centosessanta su Paris e Porro.

Venerdì 10 Giugno via allo shakedown, per prendere le misure al tracciato data l’assenza del navigatore, per poi proseguire con le qualifiche e con gara 1 nella giornata del Sabato.

Domenica 12 Giugno semaforo verde su gara 2 e gara 3, nella mattinata, per poi entrare nel vivo della sfida, a partire dalle ore quattordici e trenta, con la disputa delle semifinali e della finale che ci dirà se Rigo riuscirà a piazzare la terza spallata consecutiva o se la concorrenza riuscirà ad interrompere la serie positiva del pilota trentino.

Comunicato Stampa

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente WSBK: Orari TV del GP dell'Emilia-Romagna Successivo MM Motorsport tra “storico” e “moderno”: attesa al Rally Bianco Azzurro ed alla Coppa Città di Prato

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.