Il Camunia per schiarire le idee di Bellan

Ancora indeciso sulla strada da intraprendere, per la stagione 2022, il pilota di Taglio di Po tornerà su quella Peugeot 208 Rally 4 che tante soddisfazioni gli ha già regalato

Foto: Mario Leonelli

Taglio di Po (RO), 22 Marzo 2022 – Nebbia all’orizzonte e, seppure alcuni campionati nazionali abbiano iniziato a muovere i primi passi, sul tavolo di Alessio Rossano Bellan regna sovrana l’incertezza sulla via da imboccare, non avendo ancora definito il proprio programma.

Pressanti impegni sul fronte lavorativo non hanno permesso al pilota di Taglio di Po di pianificare, con largo anticipo, la stagione sportiva 2022 e quale migliore occasione per schiarirsi le idee se non tornare al volante della Peugeot 208 Rally 4 targata Baldon Rally.

Un matrimonio, quello con la trazione anteriore transalpina della squadra corse di Castelgomberto, che è sbocciato lo scorso anno e che ha portato in dote nove podi su dodici partecipazioni, dei quali quattro vittorie, altrettanti secondi ed un terzo nella defunta R2C.

Il 2022 è un anno molto intenso per il nostro lavoro” – racconta Bellan – “e ci sta assorbendo parecchie energie quindi, purtroppo o per fortuna, non abbiamo potuto pianificare la stagione come abbiamo fatto lo scorso anno. Al momento è tutto molto incerto, non sappiamo davvero che cosa fare. Guardandoci attorno è iniziato soltanto l’italiano assoluto e qualche coppa di zona, parlando di asfalto. L’International Rally Cup non è ancora partito ma è molto vicino ed anche il neonato Campionato Italiano Rally Asfalto è interessante. Non è nemmeno da escludere che il 2022 possa diventare per noi un anno transitorio, da vivere su gare a spot.”

Con l’intento di staccare la spina e di mettere un po’ di ordine il portacolori di AB Motorsport si presenterà ai nastri di partenza dell’ottava edizione del Camunia Rally, evento particolarmente sentito dal territorio e spesso preso d’assalto da tanti big che lo utilizzano come gara test.

Ad affiancare Bellan, sul sedile di destra con le note in mano, tornerà nuovamente Silvia Croce.

Nella zona del Camunia abbiamo tanti amici” – sottolinea Bellan – “e sono sicuro che passeremo delle belle giornate. Non vediamo l’ora di prendere il via e di tornare sulla mia adorata Peugeot 208 Rally 4. Abbiamo sicuramente tanta ruggine da togliere perchè è dallo Sperlonga dello scorso Dicembre che non la guido. Stando alle indiscrezioni della vigilia dovrebbero esserci avversari molto tosti, quasi al livello dell’IRC. I locali sono davvero temibili quindi ci aspettiamo un parco partenti importante. Il modo migliore per tornare ad alti livelli.”

Partiti da Breno, nel bresciano, nel pomeriggio di Sabato 26 Marzo i concorrenti affronteranno due passaggi sulla prova speciale di “Deria” (5,90 km), dandosi poi appuntamento alla Domenica seguente per percorrere due tornate in sequenza su “Valsaviore” (9,45 km) e “Astrio” (10,65 km), concludendo il tutto con un giro conclusivo sulla prima dell’accoppiata.

Il percorso è molto veloce” – conclude Bellan – “e questo mi piace. Faremo la nostra gara ma siamo anche convinti di poter fare bene. Cercheremo di ritrovare il passo, il prima possibile.”

Comunicato Stampa

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente De Antoni al Camunia per la prima in R5 Successivo Jack Young ed Halder Motorsport insieme nel TCR Europe

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.