Il team Gresini si presenta per la MotoE

Dopo la presentazione della squadra Moto2, Gresini Racing ha presentato anche quella che sarà la line-up per la MotoE

Dopo un piccolo spoiler in occasione dell’annuncio del rinnovo di Matteo Ferrari ad EICMA, Il team Gresini Racing ha quest’oggi presentato nella propria sede ufficiale le nuovissime livree per la MotoE, in contemporanea a quelle della Moto2. La categoria più silenziosa del paddock, è nata per sensibilizzare il pubblico del motomondiale ad un tipo diverso di divertimento, nel rispetto della natura.

Una proposta innovativa in continua evoluzione, sviluppata test dopo test, gara dopo gara, anche grazie alle squadre e ai piloti che hanno deciso di scendere in pista credendo fortemente in questo progetto. Sette circuiti, quattordici gare, due piloti pronti a lottare per il titolo: Matteo Ferrari, con Gresini dal 2019 ed Alessio Finello, new entry nella squadra della famiglia del compianto Fausto.

In questi tre anni, Ferrari ha collezionato grandi successi, conquistando il titolo di primo Campione del Mondo della categoria MotoE, e chiudendo il campionato in seconda e terza posizione gli anni successivi. Ottime premesse per cominciare la stagione nel migliore dei modi. Finello arriva invece dal CIV e per lui la MotoE sarà tutta da scoprire. Potrà provarla per la prima volta ad Jerez a inizio marzo, in occasione dei test ufficiali.

Matteo Ferrari: “La nuova moto è pazzesca, sinceramente con questo abbinamento di colori giallo-azzurro mi piace ancora di più della livrea MotoGP, già stupenda. Quest’anno voglio tornare al top, quindi abbiamo deciso di modificare il metodo di allenamento e l’alimentazione: sarò pronto già per i test. In questo periodo di attesa, stiamo valutando con la squadra eventuali modifiche che si potranno fare sulla moto così da arrivare ai test già con le idee ben chiare sul lavoro da svolgere. Mi manca troppo salire in moto, basti pensare che l’ultima gara è stata a settembre. Quest’anno ci saranno 14 gare, quindi il campionato sarà più competitivo, ci saranno più possibilità di recuperare. L’anno scorso dopo 7 gare sono arrivato davvero vicino, terzo in campionato, ma quest’anno non basta, l’obiettivo è vincerlo. Voglio partire con il piede giusto e per farlo dovremmo lavorare molto bene ad Jerez, facendo vedere che siamo già pronti. L’anno scorso era stato questo il nostro tallone d’Achille.

Alessio Finello: “Le aspettative sono alte: sono una persona che punta sempre al top e voglio farlo anche in questa occasione. So che devo prenderla con calma, è il mio primo anno e dovrò imparare il più possibile. L’importante è migliorare sempre, dare sempre il 100%, iniziare in un modo e finire in uno migliore. La moto è una bomba con questi nuovi colori, soprattutto l’azzurrino è incredibile. La combinazione opaco-lucido è veramente bella, sarà unica nel suo genere in pista. Mi è piaciuta talmente tanto che ho deciso di ispirarmi a lei anche per la grafica del mio casco: avendo tre caschi ho deciso di farne uno tutto lucido, uno interamente opaco ed uno a metà come la moto. Mi manca un bel po’ salire in moto, è da ottobre che non vado in pista, però mi sono allenato con la moto da cross e in palestra, dove ho dovuto stravolgere il mio metodo d’allenamento, visto il peso notevole della MotoE; ho già preso 2/3 kg di massa, questa moto richiede tanta forza per essere guidata al meglio. Spero di poter tornare in pista davvero il prima possibile, perché sento proprio che in questo momento manca qualcosa nella mia vita, ed è la sensazione che solo correndo si può provare. Ho una gran voglia di ricominciare!

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Il team Gresini si presenta per la Moto2 Successivo MotoGP: Presentati i team KTM

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.