IMSA: BMW sposa il progetto LMDh? Il Team RLL ci spera

Anche se non é arrivato un annuncio ufficiale, Bobby Rahal, co-proprietario della Rahal Letterman Lanigan Racing, ha dichiarato che la sua struttura sarebbe disponibile a gestire il programma LMDh di BMW qualora la casa tedesca decidesse di gettarsi in questa nuova avventura. Le voci di un progetto LMDh sono sempre più intense, soprattutto dopo che la casa di Monaco ha annunciato il suo ritiro come team ufficiale dal DTM e dalla Formula E. Rahal ha dichiarato che il suo desiderio sarebbe quello di cimentarsi nella classe principale dell’IMSA, con l’obbiettivo di vincere la 24 Ore di Daytona e la 12 Ore di Sebring. Ovviamente, il suo obbiettivo sarebbe anche quello di lottare per la vittoria alla 24 Ore di Le Mans.

Bobby Rahal ha rilasciato le seguenti dichiarazioni al sito racer.com: ‘‘Non è un segreto che io voglia correre con una DPi o con una LMDh, perché mi piacerebbe avere l’opportunitá di vincere le gare nella classe principale dell’IMSA. Noi speriamo che l’interesse della BMW per le LMDh si concretizzi. Siamo stati fedeli a BMW nel corso degli anni. Amiamo gareggiare nella Classe GT Le Mans (GTLM) con BMW, perché c’é tanta competizione, ma sarebbe bello vedere il nostro team trionfare a Daytona o a Sebring. Anche l’opportunità di andare a Le Mans con una LMDh è eccitante, perché potrai competere per la vittoria assoluta. Sono abbastanza fiducioso su questo progetto.”

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Salita del Costo 2021: al via anche Sebastiano Castellano con la sua Osella Successivo Simone Faggioli svela la nuova livrea

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.