Intervista esclusiva a Matteo Ferrari: “Potrei diventare collaudatore dell’Aprilia”

Matteo Ferrari ci ha gentilmente rilasciato un’intervista in esclusiva. Il pilota italiano correrà quest’anno ancora in MotoE con il Team Gresini, dove ha già vinto il titolo nel 2019, ma non ha escluso altri programmi. Ecco di seguito l’intervista.

Ciao Matteo. Nella scorsa stagione di MotoE hai ottenuto due vittorie e due podi, concludendo al secondo posto in classifica generale. Come giudichi la tua stagione?

In generale sono soddisfatto della stagione 2020. L’obiettivo che ci eravamo posti era quello di poter sempre puntare alla vittoria e ci siamo riusciti. Peccato per le due scivolate di Jerez e Le Mans, ma è tutta esperienza che porterò con me nel 2021.

Quest’anno sarà la tua terza partecipazione in MotoE. C’è qualcosa che modificheresti nel format di questa serie?

Sicuramente è una categoria in piena evoluzione e io sto dando il mio contributo per la farla crescere sempre di più perché credo nel progetto. Il format in generale mi piace, soprattutto la E-Pole. Certo, sarebbe fantastico avere più autonomia e meno peso, ma è solo questione di tempo.

L’anno scorso hai esordito in WSBK. Come è stata questa nuova esperienza?

Ho avuto due esperienze l’anno scorso nella WSBK. Una con il Team Motocorsa e l’altra con Barni Racing Team e sono state entrambe costruttive. Innanzitutto li voglio ringraziare per avermi dato questa possibilità, non è scontato. Il weekend è sicuramente più impegnativo, tante prove, tante gare e tanti giri. Il mio obiettivo era migliorare sempre, turno dopo turno e sono molto soddisfatto del lavoro che ho fatto con entrambe le squadre. Come rookie di categoria, i tempi sono stati buoni, ho portato termine tutte le gare conquistando qualche punto, non mi posso lamentare.

Come giudichi la Ducati V4R? In quali aree credi che possa ancora migliorare?

La V4R devo dire che è una moto molto competitiva e veloce, si avvicina sempre di più ad una MotoGP. Secondo me ha una buona base, bisogna semplicemente curare tutti i dettagli e “cucirsela addosso” per poter puntare in alto.

Entriamo nel merito della prossima stagione: ti vedremo in altre competizioni oltre alla già citata MotoE?

Ci stiamo ancora lavorando. Mi sarebbe piaciuto fare qualche wild card in Moto2 con il Team Gresini, ma dopo quello che è successo a Fausto al momento è tutto in standby. Ci sono stati un po’ di rumors riguardo alla possibilità di diventare tester ufficiale di Aprilia. Siamo ancora in attesa di risposte.

Ti piacerebbe correre nell’EWC in futuro?

Ho già avuto un’esperienza nel 2017 nell’EWC. Mi è piaciuto molto quindi per il futuro lo terrò in considerazione, chiaramente ora ho altre priorità.

Lo scorso anno, causa Covid-19, alcune gare si sono disputate a porte chiuse. Quanto si è sentita la mancanza dei tifosi?

La mancanza del pubblico si è sentita tanto. Fortunatamente a Misano siamo riusciti ad avere un po’ di tifosi, il clima era diverso rispetto alle gare degli scorsi anni, ma è stato bello poter vincere la gara insieme ai propri fans in tribuna. La stagione 2021 sarà inizialmente come l’anno scorso, poi da metà anno tutti noi ci auguriamo che si possa tornare alla normalità.

Ringraziamo Matteo per la sua disponibilità e gli auguriamo una grandissima stagione.

Precedente La prima di Strabello sulla Peugeot 208 Rally4 Successivo MotoGP: Yamaha celebra i 60 anni nelle corse. Crutchlow in pista con una livrea celebrativa nei test in Qatar

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.