Intervista esclusiva ad Hayden Paddon:”Il Rally di Monza è un’opportunità per reinventare il WRC e proiettarlo verso una nuova era”

Hayden Paddon ci ha gentilmente rilasciato un’intervista in esclusiva. Dopo essere rimasto senza un sedile ufficiale al termine del 2018, l’ex pilota della Hyundai sarebbe dovuto tornare nel Mondiale Rally lo scorso anno. Paddon avrebbe dovuto affrontare quattro round con una Hyundai i20 WRC Plus in collaborazione con HyundaiNZ. Purtroppo, però, il suo programma è stato rovinato dalla pandemia da Covid-19. Cosa farà Hayden quest’anno? Continuerà a sviluppare il suo nuovo progetto, ovvero la Hyundai Kona EV Rally Car. Inoltre, sarà al via del campionato neozelandese di rally, ma spera di cogliere qualche opportunità per ritornare nel Mondiale Rally. Ecco di seguito l’intervista. Buona lettura.

Ciao Hayden. Andiamo dritto al sodo, ovvero alla domanda che tutti i tuoi fan vogliono farti. Ti vedremo quest’anno in qualche appuntamento del Mondiale Rally?

Mi sarebbe piaciuto, ma la situazione col Covid ci sta rendendo tutto difficile. Abbiamo avuto alcune offerte che però non ci soddisfacevano economicamente, ma abbiamo ancora un paio di offerte sul tavolo e vedremo cosa sarà possibile fare. Purtroppo le restrizioni ai viaggi rendono tutto più complicato, soprattutto se viaggi in altre parti del mondo. Non dimentichiamo anche il rischio di essere contagiati o di vedere all’improvviso un evento cancellato. Questi sono fattori che potrebbero non farti partecipare alla gare. Quindi è complicato ma continueremo comunque a provarci.

Lo scorso anno hai presentato la nuovissima Hyundai Kona EV Rally Car. Perché tu ed il tuo team avete deciso di progettare da zero una vettura completamente elettrica? Pensi che l’elettrico sia il futuro del Motorsport?

Stiamo guardando il quadro generale. Stiamo costruendo un team NZ per partecipare a diversi campionati motorsportivi nel mondo e, quando vedi quanto velocemente l’industria automobilistica stia cambiando e pensi ai prossimi 5-10 anni nel motorsport, si capisce che sicuramente l’energia alternativa sarà fondamentale. Questo ci ha dato l’opportunità di provare e fare un salto in avanti per aiutarci nel lungo termine. Inoltre abbiamo un forte supporto economico per questo progetto. C’è ancora molta strada da fare, ma è emozionante per il nostro piccolo team.

In termini di prestazioni, la tua Hyundai Kona EV Rally Car è piú veloce rispetto ad una WRC Plus?

Tutto dipende da come configuri le auto, da quanti motori elettrici usi e da quanta potenza è presente. Sono tutte variabili facilmente regolabili e puoi fare una macchina da 100 CV o da 1000 CV. Al momento vorremmo avvicinarci all’accelerazione e alla potenza di una R5, visto che vogliamo competere nei campionati nazionali di rally nel più breve tempo possibile. Di conseguenza avremo bisogno di essere a pari livello con le auto di quei campionati.

Il prossimo anno nelle vetture del Mondiale Rally verrà introdotto un sistema ibrido. Tu cosa ne pensi dei nuovi regolamenti?

Sono un appassionato di auto e amo le macchine attuali, ma è uno sport basato sui costruttori e le grandi corporazioni che hanno bisogno di essere allineati con la loro industria e gli standard. Ciò significa che elettrico, idrogeno e ibrido sono necessari per la sopravvivenza dello sport. E se dovessi scegliere tra avere un auto da rally elettrica o nessuna auto da rally, so cosa sceglierei. L’ibrido è un passo in avanti nella giusta direzione ma ho paura che sia leggermente troppo tardi.
Lo sport ha bisogno di costruttori e al momento averne solo 6 non è buono per lo sport. Ovviamente io non so cosa stia succedendo nel dietro le quinte, ma è così che sembra la situazione vista da fuori, secondo la mia opinione.

Piccola curiosità personale. Lo scorso anno è entrato nel calendario del WRC il Rally di Monza. Alcune prove speciali si sono svolte dentro al circuito. Credi che le gare debbano avere questo tipo di format?

Credo sia ottimo avere una buona varietà, questo significa rally. Non è come gli stage a cui siamo abituati ma è una nuova sfida. Credo che questo sia l’evento fuori dagli schemi di cui lo sport ha bisogno per il proprio futuro. È l’opportunità per reinventare il WRC e proiettarlo verso una nuova era, abbandonando i giorni passati.

Quest’anno ti vedremo al via del TCR New Zealand Championship?

Purtroppo no. La nostra Hyundai i30 TCR N TCR è attualmente in vendita perché ci stiamo concentrando esclusivamente nel rally. Abbiamo un anno impegnativo con il campionato NZ, un programma di sviluppo con la Hyundai Kona EV Rally Car abbastanza pieno e, si spera, qualche rally in Australia.

Ringraziamo Hayden per la sua disponibilità e gli auguriamo una grandissima stagione.

Lo Staff

Precedente F1, Kimi Raikkonen: "Mi piace ancora questo lavoro" Successivo MotoGP, Sylvain Guintoli: "Ecco come è migliorata la Suzuki"

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.