Moto2: Celestino Vietti risorge e vince a Barcellona

credits: MotoGP

Il pilota del VR46 Racing Team torna alla vittoria dopo 2 mesi a secco e riallunga in campionato sugli inseguitori

Celestino Vietti si mette il Mugello alle spalle, vince a Montmeló ed allunga in classifica generale. Il pilota del VR46 Racing Team torna alla vittoria dopo 2 mesi a bocca asciutta, trionfando nel Gran Premio di Catalogna della Moto2 ed infilando il 3° successo stagionale dopo la vittoria nel GP di Argentina di inizio aprile.

L’italiano, scattato male dalla pole position, si è comunque mantenuto nelle zone alte della classifica, lottando per il podio fin da subito. La svolta è però arrivata a 12 giri dalla fine, quando il leader Joe Roberts, fino a quel momento più veloce di tutti e con due secondi di vantaggio, è finito in terra. Ciò ha fatto scatenare la battaglia dietro, con Vietti che alla fine si è ritrovato a lottare ardentemente con Arón Canet. Tra sorpassi e controsorpassi è però l’italiano a mettere la zampata finale, trionfando per appena 81 millesimi.

A sua volta, per il 3° gradino del podio, è stato Augusto Fernández a precedere Jake Dixon sul finale. 5° posto invece, praticamente in solitaria, per il sempre consistente Marcel Schrötter, quasi sempre a punti (tranne che in Indonesia) e sempre in orbita top 5.

Solida la prova di Pedro Acosta, che agguanta quanti più punti possibili, arrivando 6° davanti ad Ai Ogura. Il giapponese sembrava inizialmente poter ambire al podio, ma più passavano i giri e più perdeva ritmo, vedendo così allontanarsi nella classifica proprio Vietti.

8° piazzamento per Alonso López. Seguono Manuel González e Tony Arbolino a chiudere la top 10, con l’italiano che ha dovuto scontare pure un Long Lap Penalty. In 11ª posizione troviamo Lorenzo Dalla Porta a precedere Somkiat Chantra, Bo Bendsneyder, Jorge Navarro e Fermín Aldeguer. Prestazione anonima per le MV Agusta, con Simone Corsi 22° e Marcos Ramírez 24°. Da segnalare, infine, le cadute di Sam Lowes, Albert Arenas, Alessandro Zaccone, Cameron Beaubier, Filip Salač ed Alex Toledo.

credits: MotoGP
credits: MotoGP
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente TCR Italy: Michele Imberti trionfa a Misano in Gara 2 Successivo MotoGP: Quartararo domina a Barcellona

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.