Moto2: Jake Dixon conquista la seconda pole stagionale ad Assen

credits: MotoGP

Il pilota del team Aspar si impone nelle qualifiche del GP d’Olanda, centrando davanti al compagno Arenas la seconda pole in carriera

Qualifiche tiratissime nel Gran Premio d’Olanda della Moto2, con ben 4 piloti racchiusi in solo mezzo decimo. Il tracciato di Assen ha regalato emozioni nella classe di mezzo, con il team Aspar che ha conquistato una splendida doppietta grazie a Jake Dixon ed Albert Arenas. I due piloti hanno segnato rispettivamente il 1° ed il 2° miglior tempo della sessione olandese, staccati di 11 millesimi e capace di scavalcare sul finale Alex Lowes, che ha chiuso con il 3° tempo a soli 31 millesimi da Dixon. L’inglese si conferma comunque un maestro nel giro secco, anche se spesso e volentieri non riesce a capitalizzare in gara con frequenti cadute.

51 millesimi è il distacco che Dixon ha rifilato al 4° classificato, ovvero Ai Ogura, il quale apre la seconda fila e domani in gara potrà beneficiare dalla partenza dalle retrovie dei diretti rivali Celestino Vietti ed Augusto Fernández, oltre che del forfait di Arón Canet. L’italiano ha concluso solamente con l’11° tempo dopo una caduta nelle fasi iniziali della Q2, mentre lo spagnolo del team Ajo non è andato oltre il 9° posto e sarà chiamato ad una rimonta.

Attualmente quarto nella classifica di campionato, Canet è stato vittima di un incidente stradale lo scorso 12 giugno apparentemente senza riportare danni. Il pilota spagnolo del team Pons Racing ha regolarmente preso il via del Gran Premio della Germania concludendo al 9° posto sul tracciato del Sachsenring, ma già a partire dalla giornata di ieri ha sofferto di evidenti emorragie al naso. Inizialmente in pista nelle prove libere del venerdì, nonostante abbia percorso solamente pochi giri, lo spagnolo è stato dichiarato unfit questa mattina, e lunedì dovrà operarsi a Barcellona per risolvere il problema, avendo comunque oltre un mese per rimettersi in sesto.

A poco più di un decimo di distacco dalla vetta troviamo l’ottimo Alonso López, il quale sta visibilmente avendo la meglio del compagno di squadra Fermín Aldeguer con solo quattro Gran Premi disputati in stagione dopo essere salito in sella alla Boscoscuro del team Speed Up in sostituzione del nostro Romano Fenati, che ha così concluso in anticipo il suo 2022. Se López ha concluso la qualifica di Assen con il 5° tempo davanti ad Jorge Navarro, Aldeguer non è andato oltre il 20° tempo, rimanendo escluso in Q2.

A partire in terza fila davanti a Fernández saranno Joe Roberts e Bo Bendsneyder, rispettivamente in 7ª ed 8ª posizione, mentre Marcel Schrötter si inserisce fra lo spagnolo ed il nostro Vietti con il 10° tempo. Male anche Tony Arbolino, solamente 13°, con Alessandro Zaccone 17°, Lorenzo Dalla Porta 19°, Simone Corsi 25° e Niccolò Antonelli 27°.

credits: MotoGP
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente MotoGP: Pole record per Bagnaia ad Assen Successivo WRC: Kalle Rovanperä allunga su Elfyn Evans. Giornata disastrosa per Hyundai

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.