Moto2: Remy Gardner racconta la gioia della prima vittoria

Credits: Remy Gardner Twitter account

Ci sono stati tanti momenti complessi e pieni di difficoltà per il 22enne australiano del team ONEXOX SAG, in particolare all’inizio della stagione 2020 dove, o a causa della moto o perché ha faticato lui ad ingranare, non è riuscito ad ottenere i risultati sperati. Momenti che, però, hanno reso ancora più speciale la sua prima vittoria nel Mondiale, avvenuta a Portimão dopo essere addirittura sceso in quarta posizione nelle fasi intermedie della gara, per poi rimontare i due contendenti al titolo Luca Marini e Sam Lowes. Il figlio d’arte si esprime così sulle sensazioni provate in questi anni, dagli insuccessi agli infortuni, fino alla gioia incontenibile della prima vittoria:

“Sono stati due anni buoni ma al tempo stesso difficili, soprattutto lo scorso anno, perché la vittoria ci era sempre sfuggita. Quando ho tagliato il traguardo stavo quasi per cadere dal retro della moto! C’erano sicuramente alcune lacrime nel casco. Ho passato periodi molto difficili, quindi la vittoria mi ha colpito al cuore. Quando Edu [Edu Perales, team principal SAG, ndr] mi ha dato l’opportunità di guidare una moto al top, pensavo di potercela fare a portare a casa una vittoria, ma non è stato così facile. Finalmente, dopo un po’ di tempo e nell’ultima gara del 2020 ce l’abbiamo fatta. Sicuramente molto è dovuto al duro lavoro e al dolore che ho dovuto affrontare lungo la strada, ma credo che ci sia ancora molto da imparare. In questo momento sono super felice, è stato come togliersi un peso.”

Dario Proietto

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Dakar Auto, quinta tappa: Spicca Giniel de Villiers Successivo EWC: ERC Endurance tornerà in pista già a gennaio

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.