Moto2: Wild card a Silverstone e Red Bull Ring per Rory Skinner

credits: Twitter British Superbike

Il giovane talento scozzese debutterà nel Motomondiale in Gran Bretagna ed Austria con l’American Racing Team dopo uno splendido inizio nel BSB

Momento d’oro per la carriera di Rory Skinner. Il giovane talento scozzese, attualmente in forze al team FS-3 Racing nel British Superbike, sta facendo parlare di sé da due anni a questa parte. Dopo essersi messo in luce nella Red Bull Rookies Cup ed aver vinto la prima edizione della British Talent Cup nel 2018, Skinner ha corso nella British Supersport nel 2019 e nel 2020, vincendo quest’ultima edizione, per poi spostarsi nella British Superbike.

L’anno scorso, quindi, il debutto nel BSB con la Ducati di FS-3 Racing, dove chiude con il 13° posto finale, ma è quest’anno che il giovane talento scozzese sta brillando. con 4 podi conquistati finora ed una serie di piazzamenti in top 5, Skinner è attualmente al 4° posto nella Superbike d’oltremanica ed in piena lotta per la vittoria finale, risultati che hanno portato l’American Racing Team a concedergli un’importante opportunità di mostrare il suo talento anche in ambito mondiale.

Il giovane pilota scozzese, infatti, si unirà alla squadra di Eitan Butbul in qualità di wild card per i Gran Premi di Gran Bretagna ed Austria, supportato dal suo manager John Hopkins, che proprio per l’American Racing Team svolge il ruolo di Riders Coach, ed anche dal team americano, che l’ha accolto sotto la sua ala protettrice alla fine del 2020.

Eitan Butbul, Team Owner: “Abbiamo iniziato a gestire Rory dalla fine del 2020 e l’anno scorso non c’erano posti disponibili a livello mondiale qui, mentre c’era una grande opportunità per continuare nel BSB con FS-3 Racing. Gli hanno dato un pacchetto eccezionale che gli ha permesso di mostrare che talento è, quindi siamo sicuri che possa fare lo stesso a livello mondiale con la giusta opportunità in una stagione. Di solito i team in Moto2 cercano qualcuno già all’interno del paddock, ecco perché abbiamo voluto usare il nostro team e le nostre risorse per dargli una possibilità di mostrare al paddock del Campionato del Mondo di cosa è capace con due wild card quest’anno. Adesso ha l’età giusta, ha abbastanza esperienza e successo alle spalle per fare il grande salto. Quindi siamo molto entusiasti di vedere cosa è in grado di fare e noi, come squadra, adoriamo la sfida di aiutare i piloti ad andare avanti nella loro carriera in una delle classi più difficili del pianeta. Vogliamo ringraziare enormemente Darren e Nigel di FS-3 per avergli permesso di cogliere questa opportunità.

Nigel Snook, Team Principal di FS-3 Racing: “Sostenere i giovani talenti è nel DNA del nostro team. Avere Rory per due anni per sviluppare le sue abilità su una Superbike nel campionato britannico è stato perfetto per noi. Abbiamo conosciuto Rory durante la sua permanenza nella British Talent Cup ed un anno dominante nella British Supersport, quindi abbiamo sempre saputo che il suo obiettivo era tornare nel paddock della MotoGP ed abbiamo lavorato a stretto contatto con John Hopkins e l’American Racing Team per far sì che ciò accada. Rory ha impressionato molte persone per il modo in cui ha guidato la ZX-10RR. È diventato un regolare sul podio ed è attualmente quarto nella classifica del BSB, contro alcuni piloti molto esperti. Il fatto che Rory sia ora vicinissimo alla sua prima partenza in un Gran Premio del Motomondiale dimostra la forza del nostro campionato e della nostra squadra. Auguriamo il meglio a Rory e ci aspettiamo che sorprenda alcune persone!

Rory Skinner: “Non vedo l’ora di iniziare con una Moto2. Essere jolly al Gran Premio di Gran Bretagna e fare il mio primo round in Moto2 in casa; sarà davvero bello correre davanti al mio pubblico di casa. Voglio ringraziare Darren e Nigel e John ed Eitan per tutto ciò che è successo. È un’opportunità fantastica per me e qualcosa che ho voluto fare da sempre. Correre nei Gran Premi è sempre stato il mio obiettivo da quando ho iniziato a correre da bambino, quindi finalmente posso fare due jolly: è fantastico! Non mi illudo che sarà un’enorme curva di apprendimento, ma non vedo l’ora di affrontare la sfida!

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente MotoAmerica: Jake Gagne vince Gara 1 al The Ridge Successivo Moto3: Sasaki centra ad Assen il primo successo in carriera

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.