Moto3: Iván Ortolá è il primo nome di MTA per il 2022

credits: Facebook Team MTA

Il giovane pilota spagnolo debutterà nel Motomondiale dopo una brillante stagione tra CEV Moto3 e Red Bull Rookies Cup

Dopo poco più di 10 giorni da quando il team MTA ha annunciato il suo ingresso per la stagione 2022 del Mondiale Moto3, è stato presentato quest’oggi il primo pilota che si unirà alla squadra di Alessandro Tonucci. A salire in sella sulla KTM RC250GP sarà il giovane pilota spagnolo Iván Ortolá.

Il giovane ragazzo di Calicanto, nella comunità valenziana, è già in forze nell’MTA Junior Team sia nel CEV Moto3, che nella Red Bull Rookies Cup, dove sta disputando una buonissima stagione, anche se non particolarmente trionfale.

Infatti Ortolá ha conquistato solamente una vittoria nel 2021, nell’ultima gara stagionale della Rookies Cup ad Aragón, ma ha comunque visto numerose volte il podio. Nel CEV Moto3 ha finora conquistato due secondi e due terzi posti, che gli valgono attualmente il terzo posto in classifica generale con ancora tre gare da disputare (una di queste proprio questo sabato a Misano). Anche nella Rookies Cup sono arrivati due secondi e due terzi posti, prima della vittoria all’ultima gara, che l’hanno proiettato al quarto posto finale.

Il giovane talento spagnolo, classe 2004, verrà quindi promosso nel Mondiale dove correrà ancora una volta con il team MTA, lo stesso con qui sta affrontando questa stagione del Mondiale Junior Moto3.

Alessandro Tonucci, Team Manager: “Sono molto felice di poter tornare nel Campionato del Mondo come Team Manager e di iniziare questa nuova carriera al fianco di Iván, un pilota che segna la continuità che il team può e vuole dare dal CEV al Mondiale, un progetto che avevo in mente da molto tempo. Manteniamo il percorso di quest’anno!

Iván Ortolá: “Sono contento di continuare ancora un anno con Alessandro e con la squadra, ma questa volta nel Campionato del Mondo Moto3. È una squadra che si è fidata di me quest’anno per il CEV e la verità è che è stato un anno perfetto. Sono molto contento della squadra perché è molto familiare e mi ha supportato in ogni momento. E per il prossimo anno ho deciso questa opzione perché sono sicuro che daranno tutto per me ed io farò lo stesso per loro. Quando la passione c’è da entrambe le parti, porta a grandi risultati.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente WSBK: Orari TV del GP di Catalogna Successivo Yamaha celebra i 60 anni nelle corse con una livrea speciale

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.