Moto3: La prima del 2022 in Qatar è di Migno!

credits: Instagram Snipers Team

Andrea Migno ottiene la seconda vittoria in carriera per 37 millesimi ai danni di Sergio García. Chiude il podio Kaito Toba

Non sono certo mancate le emozioni nella prima gara stagionale della Moto3, tra penalità, cadute e colpi di scena. Con una griglia di partenza parzialmente rivista a causa delle penalità si parte a Losail con il Gran Premio del Qatar, con subito una prima caduta a causa di un contatto tra Sergio García (poi penalizzato) e l’incolpevole Carlos Tatay.

Nel frattempo davanti si scatena la battaglia per il secondo gradino del podio, visto che Ayumu Sasaki prende immediatamente il largo a suon di costanza e giri veloci. Dopo qualche giro scivola anche Tatsuki Suzuki, coinvolgendo l’altro incolpevole Lorenzo Fellon. Evidentemente oggi è la giornata dei contatti, poiché anche Kaito Toba e Jaume Masiá si toccano, con lo spagnolo ad avere la peggio.

Il colpo di scena, però, escludendo le cadute ed i vari sorpassi e controsorpassi, avviene a pochi giri dalla fine, quando Sasaki, con oltre 3 secondi di vantaggio, è costretto al ritiro a causa di un problema tecnico derivato da un suo errore, quando ha rischiato un highside riprendendosi subito, danneggiando però la carena della propria Husqvarna. Un grosso peccato per il giapponese, oggi davvero dominatore.

Una bagarre senza esclusione di colpi si scatena per la vittoria, con Andrea Migno che la spunta sul già citato García per appena 37 millesimi. A mezzo secondo troviamo invece l’ottimo Toba. Compatta la gara di Deniz Öncü e John McPhee, a lungo in lotta per il podio ma alla fine 4° e 5°. Grandiosa la prestazione del rookie Diogo Moreira, alla sua primissima esperienza mondiale. Possiamo utilizzare le stesse parole per la rimonta di Dennis Foggia, capace di risalire dal fondo della griglia al 7° posto.

Seguono Izan Guevara, Ryusei Yamanaka e Xavi Artigas, il quale completa la top 10 con la prima delle CFMoto. Buona la prestazione anche dell’altro debuttante, ovvero Iván Ortolá, 11° e seguito da Riccardo Rossi, Stefano Nepa, Adrián Fernández e Joel Kelso.

credits: MotoGP
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Supercross 450: Tomac da record a Daytona Successivo MXGP: Jorge Prado trionfa a Mantova in Gara 1

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.