Moto3: MTA rinnova anche con Iván Ortolá

credits: MTA Racing Team

La squadra di Alessandro Tonucci punta sulla piena continuità e conferma anche il pilota spagnolo dopo il rinnovo di Stefano Nepa

Dopo l’italiano, anche lo spagnolo. A seguito del rinnovo stipulato ed annunciato a Silverstone insieme a Stefano Nepa, è adesso il turno di Iván Ortolá, confermato dalla formazione MTA Racing di Alessandro Tonucci. Il rookie della Moto3 iridata vestirà ancora i colori della squadra italiana, affrontando un 2023 marcato KTM e facendo nuovamente coppia con il più esperto abruzzese. La serietà del progetto è rappresentata dalla voglia di continuare insieme, uno dei tanti punti di forza su cui far valere doti tecniche, professionali ed umane. L’obiettivo stagionale, dal Red Bull Ring a Valencia, è quello di sempre: dare il massimo in ogni turno, raccogliere il più possibile, correndo da protagonisti di classe, consolidando le basi da usare l’anno prossimo.

Alessandro Tonucci, Team Manager: “Annunciare il secondo anno di Mondiale Moto3 ancora insieme ad Ortolá è motivo di grandissima soddisfazione, esattamente per il medesimo discorso già introdotto con Stefano Nepa: anche con Iván potremo portare avanti una continuità di squadra, sportivamente ed umanamente parlando. Tra noi e lo spagnolo il 2023 sarà la terza stagione consecutiva, perché sia nel CEV che nel Mondiale il pilota e la squadra hanno dimostrato e stanno dimostrando di funzionare bene, sicché l’obiettivo futuro è confermarci ma non solo, compiere un altro step prestazionale. Siamo tutti contenti di lavorare uniti e compatti, concentrandoci sul finale di questo campionato: vogliamo concretizzare quanto mancato a Silverstone, nella vittoria sfiorata all’ultimo giro. Il target reale dell’MTA Racing Team rappresenta stare davanti, giocarci i podi e, dulcis in fundo, ottenere il titolo di “Rookie of the Year” proprio con Ortolá.

Iván Ortolá: “Sono davvero contento di aver rinnovato l’impegno professionale con l’MTA Racing Team anche per la stagione Moto3 del 2023. Pensando all’ultima gara disputata a Silverstone, siamo andati davvero forte, valorizzando il grande lavoro condiviso e sfiorando il miglior traguardo possibile. Sono contento anche dell’esperienza mondiale evidenziata dal team, penso che l’anno prossimo avremo ancor più capacità accumulate insieme ed informazioni relative a ogni circuito iridato. Soffermandoci al presente e dando uno sguardo al futuro, proveremo già in Austria a compiere un altro passo in avanti, sfruttandolo poi nelle restanti uscite e pure nella stagione ventura. Ho una ottima fiducia nello staff di Alessandro Tonucci come in me stesso, adesso pensiamo a finire al meglio questo campionato.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Moto3: David Muñoz rinnova con BOÉ per il 2023 Successivo MotoE: Granado conquista la pole in Austria

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.