Moto3: Sergio García vince il GP d’Austria e recupera in campionato

credits: Twitter Aspar Team

Il pilota del team Aspar emerge negli ultimi due giri e si riscatta dopo il secondo posto nel GP di Stiria

La Moto3 regala sempre ultimi giri da urlo e l’Austria non fa eccezione. Quest’oggi, nel Gran Premio d’Austria, a trionfare è stato Sergio García, autore di due ultime tornate incredibili grazie ad una staccata significativamente migliore rispetto alla concorrenza.
Il pilota del team Aspar, però, non ha avuto vita facile dovendo lottare nel gruppo di testa per tutta la gara, conquistando nelle ultime curve la vittoria con un sorpasso ai danni di Deniz Öncü, al secondo podio in carriera. Peccato per il turco, che fino all’ultimo sembrava in grado di vincere ma non è riuscito a rispondere all’attacco dell’alfiere della GASGAS.

Non potrà considerarsi soddisfatto Pedro Acosta, 4° nonostante fosse in lotta per la vittoria fino all’ultimo giro, quando però un leggero contatto con il compagno di marca Öncü lo ha ostacolato. Il leader del campionato è stato così superato dal rimontante Dennis Foggia, migliore degli italiani (e delle Honda) e autore di un’ottima gara dal punto di vista strategico. Acosta ha comunque limitato i danni al meglio.

Staccato di neanche un decimo troviamo Romano Fenati, leggermente sfortunato nelle ultimissime fasi nonostante una gara eccellente. Solo 6° Jaume Masiá, a causa anche di un’imbarcata sul finale. Lo spagnolo avrà sicuramente da recriminare, vista la competitività dimostrata nell’arco della gara.
Non è stato invece mai realmente in lotta John McPhee, 7° davanti ad un sorprendente Izan Guevara (venuto su nel finale), Darryn Binder e Kaito Toba, il quale completa la top ten.

Ancora una volta fatica in gara Tatsuki Suzuki, 11° davanti a Filip Salač, Stefano Nepa, Jeremy Alcoba (che ha anche scontato un Long Lap Penalty) ed Andi Farid, il quale occupa l’ultima posizione valida per la zona punti.
Da segnalare infine le cadute di Andrea Migno (in un contatto con il compagno di squadra David Salvador), Ayumu Sasaki (contatto con Binder ma non punibile secondo i commissari) ed il ritiro di Adrián Fernández per problemi tecnici.

credits: MotoGP
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente BSB: O'Halloran trionfa a Donington in Gara 1 Successivo Formula E: Vandoorne si impone a Berlino nelle ultime qualifiche stagionali

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.