MotoAmerica: Cameron Petersen trionfa a Road America in Gara 2

credits: Instagram Attack Performance Yamaha

Il pilota della Yamaha primeggia nella lotta al vertice con Jacobsen e Petrucci e centra il primo successo stagionale

La pioggia, le condizioni indecifrabili del tracciato, alcune parti asciutte ed altre bagnate, sezioni miste ed una bagarre divertente. Tutti gli ingredienti per una divertente Gara 2 del MotoAmerica Superbike sul fantastico tracciato del Road America. Nella domenica del Wisconsin è nuovamente una Yamaha a trionfare davanti a tutti, ma questa volta è quella ufficiale di Cameron Petersen, il quale ha vinto dopo una lunga bagarre con il nostro Danilo Petrucci e, soprattutto, con PJ Jacobsen.

Il pilota sudafricano ha inizialmente dovuto vedersela con l’italiano della Ducati, con anche un pericolosissimo ma piccolo contatto nel corso del primo giro nel rettilineo prima di curva 5, per poi subire gli attacchi di Jacobsen, ma comunque bravissimo a respingerli al mittente. Una volta sbrigata la pratica Petrucci, Petersen ha poi allungato sugli inseguitori, riuscendo ad accumulare un piccolo margine che, tuttavia, il pilota della BMW è riuscito a colmare sul finale, senza però riuscire a sferrare l’attacco vincente.

Petersen è così potuto giungere sul traguardo in prima posizione, con Jacobsen e Petrucci a completare il podio. Nonostante la partenza dalla pole position, Jake Gagne ha subito perso terreno al via, dovendo poi recuperare alcune posizioni e chiudendo 4° dopo una gara in solitaria, senza mai avere il passo dei primi tre. Dopo la vittoria di ieri, invece, Mathew Scholtz non è andato oltre l’8° posto, perdendo la leadership di campionato che aveva strappato al nostro Petrucci nella gara di sabato.

credits: MotoAmerica
credits: MotoAmerica
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente F4 Italia: Câmara beffa Antonelli sul finale e vince a Misano in Gara 3 Successivo IMSA: Benvenuta BMW M Hybrid V8

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.