MotoAmerica: Danilo Petrucci firma con HSBK Racing

credits: MotoAmerica

Dopo la MotoGP e la Dakar, il pilota italiano correrà nel 2022 nel MotoAmerica con il team Warhorse HSBK Racing Ducati NYC

Nuova avventura per Danilo Petrucci. Il pilota italiano disputerà la stagione 2022 del MotoAmerica Superbike con la Ducati Panigale V4 R del team Warhorse HSBK Racing Ducati NYC. Il pilota si trasferirà in Pennsylvania vicino alla base del team a Scranton per iniziare la preparazione per questa stagione.

Confermati, così, i vari rumors che lo vedevano al via della Superbike d’oltreoceano dopo l’esperienza in MotoGP, nella quale Petrucci ha difeso i colori Ducati, prima per il team Pramac Racing e poi per il team ufficiale, e quelli di KTM nel team Tech3, oltre che aver corso le prime 3 stagioni con il team Ioda Racing Project.

L’ultima esperienza di Petrucci è stata quella nel team Factory KTM alla Dakar 2022, dove ha ben figurato nonostante il risultato finale. Complici numerosi problemi tecnici, il pilota italiano si è distinto con una grande vittoria nella quinta tappa, dopo la penalità di Toby Price.

Nel 2021, il team Warhorse HSBK Racing Ducati New York ha gareggiato nella sua stagione di debutto completa nel MotoAmerica Superbike con Loris Baz. Il pilota francese ha guidato la Ducati Panigale V4 R conquistando nove podi ed è arrivato quarto assoluto nella classifica di campionato.

Bobby Shek, Team Principal: “Il 2021 è stato un grande anno di apprendimento per noi. Sono orgoglioso del nostro team e di ciò che abbiamo ottenuto. Il nostro obiettivo era costruire un buon database di note ed abbiamo raggiunto questo ed altro ancora. Non ricordo che un altro team Superbike al primo anno sia riuscito a raggiungere nove podi. Per il 2022 torneremo con una nuova moto ed un altro pilota super talentuoso e siamo pronti a ripartire dalle basi del 2021. Siamo entusiasti di avere Danilo a bordo e non vediamo l’ora di affrontare la sfida e l’opportunità.

Danilo Petrucci: “Sono così felice di tornare a correre con la Ducati e vorrei ringraziare in modo speciale tutte le persone Ducati che hanno reso possibile questo progetto. Ho parlato di questo progetto con Eraldo Ferracci al Circuit of The Americas lo scorso anno e tutto il management a partire da Claudio Domenicali, Paolo Ciabatti, Gigi Dall’Igna e Davide Tardozzi, ed erano davvero felici di riavermi a bordo. Voglio continuare a divertirmi e continuare a guidare la mia moto, quindi ho scelto questo progetto per fare una nuova esperienza dal lato umano. Vivrò in America. Questo è qualcosa di nuovo ed emozionante per me, quindi sono molto curioso e desideroso di iniziare.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente EWC: Presentata la 24 Ore di Spa. Il tracciato belga si rifà il look Successivo Formula Regional: Nicolás Baptiste al debutto con FA Racing

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.