MotoE: Canepa e Simeon lasciano il team LCR: non saranno presenti alla stagione 2021

credits: Twitter LCR Honda

La MotoE perde due pezzi importanti per la stagione 2021. Il team LCR dovrà cercare altri due piloti per la nuova stagione, visto che sia Niccolò Canepa che Xavier Simeon hanno deciso di lasciare il team per concentrarsi totalmente sul Mondiale Endurance.

Le ragioni per cui i due piloti hanno abbandonato la serie è da ricercarsi nella concomitanza del Bol d’Or, quarto round del FIM EWC, e il doppio round di Misano della MotoE, atto conclusivo della categoria elettrica, che andranno in scena nel weekend del 18 e 19 settembre.

I due piloti, dunque, saranno presenti principalmente nell’EWC, dove Canepa è ormai uomo di punta Yamaha (con GMT94 prima dell’abbandono del team francese, poi con YART) e correrà la stagione 2021 con il team YART.
Simeon, invece, è stato a lungo nei ranghi di Suzuki SERT, con una parentesi nel 2019 con il team VRD Igol Pierret Experiences. Il pilota francese correrà con SERT anche quest’anno, nel neonato Yoshimura SERT Motul, fusione dei team SERT e Yoshimura.

Entrambi i piloti hanno dato la notizia nella giornata di ieri attraverso i propri profili Instagram.

Niccolò Canepa: “Fine di una grande storia! Purtroppo non posso partecipare alla MotoE World Cup quest’anno a causa di una sovrapposizione di date tra i due campionati! Abbiamo fatto di tutto per continuare per il terzo anno con il team LCR, ma purtroppo non ci sono state soluzioni! Grazie al team per il grande lavoro svolto in questi anni e vi auguro tutto il meglio per la prossima stagione! Ora testa bassa e concentriamoci sul Mondiale Endurance.

Xavier Simeon: “Per molteplici ragioni non sarò nella MotoE quest’anno. Voglio ringraziare il team LCR ed il boss Lucio Cecchinello, perché è uno dei migliori team manager che abbia mai avuto, sa chi è che correre. Mi mancherà questa competizione e questa squadra e il mio compagno di squadra Niccolò Canepa con il quale ho passato grandi momenti. Grazie a tutte le persone che credono nel progetto e buona fortuna per il futuro.

Precedente WSBK: anche il test day 2 rovinato dalla pioggia Successivo WTCR: il circuito di Adria é presente nel nuovo calendario

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.