MotoE: Format più “classico” a partire dal 2022

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   

A partire dal 2022 la MotoE vedrà due gare in ogni week-end e la E-Pole con il format Q1 e Q2 come gli altri campionati del Motomondiale

Il 17 settembre la MotoE Grand Prix Commission si è riunita per prendere decisioni in merito al futuro del campionato elettrico. Ci saranno dunque nuovi regolamenti per quanto riguarda il format della MotoE. Dal 2022 il venerdì si dividerà in due sessioni di prove libere e successivamente la qualifica.

La E-Pole seguirà le regole tradizionali degli altri campionati del Motomondiale, dividendosi così in Q1 e Q2. Esse dureranno 10 minuti l’una con una pausa di 10 minuti tra una sessione e l’altra. Chiaramente i piloti scelti verranno decisi in base ai risultati combinati di FP1 e FP2 e gli ultimi 10 saranno costretti a passare dalla Q1.

I due più veloci potranno poi ricaricare la batteria nei 10 minuti di pausa e riceveranno una gomma posteriore aggiuntiva per la Q2, dove si ripresenteranno sempre 10 piloti in totale. Non ci saranno, chiaramente, limiti di giri da fare per quanto riguarda le qualifiche.

Sabato e domenica, invece, si terranno le gare, le quali diventano così due a weekend di default, un po’ come la World Superbike di un decennio fa.

Precedente WRC: Erik Cais e Movisport insieme al Rally di Spagna Successivo 2022, la nuova era della World Supersport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.