MotoGP: Darryn Binder con Yamaha RNF nel 2022

credits: Yamaha Racing

Il pilota sudafricano affiancherà Andrea Dovizioso in sella alla Yamaha indipendente, prendendo il posto di Valentino Rossi

Un’altra coppia di piloti si formerà l’anno prossimo in MotoGP. Oltre ai fratelli Márquez (Marc ed Álex) ed ai fratelli Espargaró (Aleix e Pol), nel 2022 Brad Binder troverà suo fratello Darryn sulla griglia di partenza della classe regina del Motomondiale.

Dopo ben 7 stagioni in Moto3, dove ha conquistato sei podi di cui una vittoria, il pilota sudafricano farà direttamente il salto nella classe regina, senza passare dalla Moto2, e correrà con il nuovo WithU Yamaha RNF MotoGP Team con una possibile opzione per il 2023, ed affiancherà Andrea Dovizioso in sella alla Yamaha M1 che quest’anno è guidata da Valentino Rossi.

Lin Jarvis, Managing Director di Yamaha Motor Company: “Voglio dare un caloroso benvenuto a Darryn. Siamo lieti del fatto che l’anno prossimo farà parte dello schieramento Yamaha. Ci sono stati tanti confronti per compiere la scelta migliore in relazione al nuovo RNF MotoGP Team. Per il team satellite Yamaha si tratta di un nuovo inizio e quindi è ancora più adeguato il fatto che un pilota giovane e di talento come Darryn arrivi a far parte del team come successo in precedenza a Fabio e Franco. Per Yamaha la missione principale del team consiste nello sviluppo futuro dei talenti MotoGP. Darryn ha già dimostrato in numerose occasioni cosa è in grado di fare in Moto3. Sappiamo che si tratta di un pilota giovane e molto determinato che ha tutto quello che serve per lottare ai vertici. Ovviamente il passaggio in MotoGP è notevole e richiederà degli adattamenti ma abbiamo la sensazione che sia pronto; Yamaha e l’RNF MotoGP Team lo sosterranno al massimo in questa nuova ed emozionante sfida.

Darryn Binder: “Sono estremamente grato per questa opportunità, correre in MotoGP è il sogno di una vita. Non mi aspettavo di passare direttamente dalla Moto3 alla classe regina, ma credo di essere pronto per questa sfida e per tutto il duro lavoro che mi attende nel 2022. Il mio obiettivo inizialmente sarà semplicemente quello di mettere piede nella classe regina e di imparare il più possibile per essere sempre più forte nel corso della prima stagione in MotoGP. Ringrazio tantissimo Yamaha e l’RNF MotoGP Team per aver reso possibile tutto ciò oltre a tutti coloro che sono stati coinvolti per arrivare a questo punto. Ora sono impaziente di salire in sella alla Yamaha YZR-M1 per la prima volta alla fine di questa stagione.

credits: Twitter MotoGP
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente WSBK: Bonovo Action con Baz e Laverty nel 2022 Successivo WSSP: Buis con Motozoo anche in Indonesia

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.