MotoGP: Marc Márquez Capitan America. Netto dominio ad Austin

Il pilota della Honda domina il GP delle Americhe e lascia le briciole a Quartararo, che allunga in campionato su Bagnaia

Niente da fare nella terra di Marc Márquez. Il pilota della Honda fa il bello ed il cattivo tempo nel Gran Premio delle Americhe della MotoGP, dominando sulla pista di Austin e centrando il 7° successo su 8 gare al Circuit of the Americas, nonostante non sia riuscito ieri a conquistare la pole position.

Il terzo posto sulla griglia di partenza è stato forse anche meglio della prima casella, considerando che Márquez ha avuto l’interno della prima curva, ed ha potuto portarsi in prima posizione con una grande staccata, infilando sia Fabio Quartararo, che Francesco Bagnaia, il quale è scivolato subito a centro gruppo, dovendo recuperare alcune posizioni.

Con un ritmo gara imprendibile per chiunque, al francese della Yamaha sono rimaste soltanto le briciole del secondo posto, che gli permettono comunque di allungare in campionato sull’italiano della Ducati, che ora vede il suo vantaggio in classifica aumentare a 52 punti, con 75 ancora da assegnarne.

Bagnaia ha chiuso al terzo posto aiutato anche dalle difficoltà di Jorge Martín con la gomma posteriore, con il pilota del team Pramac che è andato lungo in curva nelle curve 4 e 5, venendo raggiunto subito dal torinese, che l’ha passato al giro successivo, prendendosi la terza posizione. Come se non bastasse lo spagnolo della Ducati ha ricevuto anche un Long Lap Penalty, che l’ha relegato al quinto posto dietro ad un buon Álex Rins, che ha chiuso appena fuori dal podio.

Ottima sesta posizione per Enea Bastianini, che ha rimontato dalla 16esima posizione in griglia di partenza. 8° fino alle battute finali, il pilota del team Esponsorama Racing ha sfruttato il contatto tra Joan Mir e Jack Miller, per superare i due piloti. L’alfiere della Suzuki è entrato in modo troppo aggressivo sull’australiano, provocando un contatto e rischiando di far finire in terra Miller, che comunque è riuscito a rimanere in piedi e chiudere proprio dietro a Mir in ottava posizione. Tuttavia il pilota della Suzuki è stato penalizzato di una posizione, il che permette all’australiano della Ducati di chiudere al 7° posto.

Completano la top 10 Brad Binder e Pol Espargaró. Miguel Oliveira ed Álex Márquez hanno chiuso in undicesima e dodicesima posizione davanti ad un buon Andrea Dovizioso, che insieme a Valentino Rossi, 15° e dietro anche al fratello Luca Marini, riportano a punti il team Petronas dopo tre zeri.

credits: MotoGP
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente BSB: Ancora diluvio a Donington, splende di nuovo Gino Rea Successivo Moto3: Deniz Öncü salterà le gare di Misano e Portimão

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.