MotoGP: Marc Márquez è sceso in pista a Portimão

Dopo il ritorno in moto della scorsa settimana, il pilota della Honda è finalmente sceso in pista insieme al fratello sul tracciato portoghese

Prosegue il recupero fisico di Marc Márquez in seguito all’incidente off road avvenuto a cavallo fra ottobre e novembre scorsi, che gli ha provocato una diplopia. Dopo aver escluso la possibilità di un’operazione, il pilota della Honda è tornato in moto nella settimana appena passata, effettuando una sessione di allenamento sulla pista da cross di Ponts (Lleida).

Qualche giorno dopo Márquez ha finalmente iniziato il processo di avvicinamento alla stagione 2022, effettuando un secondo test in moto, questa volta con la Honda RC213V-S sul tracciato portoghese di Portimão insieme al fratello Álex. Per la prima volta da quando ha vinto il Gran Premio dell’Emilia Romagna lo scorso 24 ottobre, il pilota spagnolo è tornato su un circuito mentre continuava a valutare lo sviluppo ed il miglioramento della sua diplopia. Completando un totale di 65 giri nel corso della giornata, Márquez ed il suo team hanno potuto valutare ulteriormente le sue condizioni attuali in vista del Campionato del Mondo MotoGP 2022.

L’8 volte Campione del Mondo è stato innanzitutto felicissimo di provare l’emozione di tornare in sella dopo la sua pausa forzata, non segnalando grossi problemi con la sua diplopia durante il giorno ed è rimasto soddisfatto ed ottimista per il lavoro della giornata. L’attenzione ora si sposta sul primo test pre-stagionale a Sepang all’inizio di febbraio.

Marc Márquez: “Sono molto contento, prima di essere tornato in pista ed anche perché abbiamo potuto confermare le sensazioni che ho avuto su una moto da cross qui con la moto da strada. È una sensazione di sollievo perché quando stavo guidando non avevo alcun fastidio alla vista. Dato che non guido da così tanto tempo, ho notato alcune aree fisiche in cui manco un po’, ma questo è solo perché non ho potuto fare il mio solito pre-stagione. C’è un margine per migliorare, ma il positivo e fondamentale di questo test è stato riconfermare le sensazioni che avevamo quando siamo saliti per la prima volta sulla moto da cross e goderci il buon feeling della velocità. Ho portato a termine un’intensa giornata di guida con long run, sono molto contento dei risultati. Abbiamo due settimane prima dell’inizio dei test a Sepang, quindi colgo l’occasione per intensificare la mia preparazione fisica ed allenarmi sulla moto.

Precedente F1: Annunciata la data di presentazione dell'Aston Martin AMR22 Successivo F2: Jake Hughes correrà con Van Amersfoort

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.