MotoGP, Mir: “Dobbiamo migliorare in qualifica”

credits: Facebook Joan Mir

Non è una novità che la Suzuki faccia più fatica rispetto agli altri team nel giro secco. Lo dicono le statistiche: dal suo ritorno in MotoGP, infatti, la casa giapponese ha ottenuto una sola pole position, nel 2015 per il Gran Premio di Catalogna con Aleix Espargaró, seguito dall’allora compagno di squadra Maverick Viñales a completare la doppietta.

Proprio su questo argomento ha rilasciato delle dichiarazioni il Campione del Mondo in carica Joan Mir, il primo a vincere il titolo iridato senza ottenere una pole dal 1992, quando in quell’occasione ci riuscì Wayne Rainey. In entrambi i primi due appuntamenti di questa stagione lo spagnolo è dovuto passare dalla Q1 e non ha ottenuto buoni risultati in Q2, salvo poi concludere il weekend con delle prestazioni di tutto rispetto durante la gara.

Ecco le sue parole:

“Abbiamo molto lavoro da fare. Siamo ancora lontani, ma man mano questa distanza diminuisce perché sappiamo dove bisogna migliorare. Ho comunque delle difficoltà nel giro secco perché devo guidare in un modo che non è naturale per me. Inoltre sono molto più nervoso e molto più stressato il sabato di quanto non lo sia domenica. È qualcosa che dobbiamo aggiustare perché non è normale essere così lontani dai nostri avversari a questo punto. Tuttavia, se vedi il ritmo di gara siamo sempre molto competitivi, guidiamo davvero bene. Ma quello che non è normale è che i nostri avversari riescono a migliorare di un secondo e mezzo in qualifica rispetto a noi. Generalmente sono molto aggressivo e per fare un tempo sul giro devi esserlo: devi spingere e essere aggressivo sui freni ed è proprio ciò che faccio, ma con questa moto devi essere molto fluido e rilassato per poterla sfruttare al meglio.”

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Formula E: si pensa ad una seconda gara negli Stati Uniti e una in Messico Successivo WRC: Russia, Cina, India e Nord America sono i prossimi obbiettivi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.