MotoGP: Nuova operazione per Marc Márquez dopo il Mugello

credits: MotoGP

Il pilota della Honda volerà negli USA all’indomani del GP d’Italia per la quarta operazione all’omero destro. Incerti i tempi di recupero

È in arrivo una nuova operazione per Marc Márquez. Come anticipato ieri nell’articolo relativo alle qualifiche del Gran Premio d’Italia della MotoGP, il pilota della Honda volerà negli Stati Uniti martedì prossimo per sottoporsi al quarto intervento chirurgico all’omero destro infortunato durante il Gran Premio di Spagna del 2020 ad Jerez.

Nonostante abbia già subito 3 operazioni, l’8 volte Campione del Mondo a subito negli ultimi mesi grosse limitazioni che gli hanno impedito di esibirsi ai massimi livelli. Di conseguenza verrà nuovamente operato alla Mayo Clinic di Rochester, nel Minnesota dal dottor Joaquin Sánchez Sotelo. Una volta terminato il periodo post-operatorio, tornerà in Spagna per iniziare la sua guarigione. I medici valuteranno quindi le sue condizioni ed il suo periodo di recupero.

Dottor Joaquin Sánchez Sotelo: “Vista la mancanza di un sufficiente miglioramento clinico con il trattamento riabilitativo, e consigliato dal suo team medico, Marc Márquez si sottoporrà ad un nuovo intervento chirurgico presso la Mayo Clinic negli Stati Uniti, per migliorare il disagio al braccio destro derivato dalla perdita di mobilità. L’intervento consisterà nell’estrazione del materiale di osteosintesi dalla sua spalla associata ad un’osteotomia omerale per aumentare il movimento di rotazione esterna del braccio e mantenere la stabilità della spalla.

Marc Márquez: “Purtroppo devo prendermi una pausa dalla stagione 2022 che mi terrà lontano dalle competizioni per un po’. Dopo tutti questi mesi di intenso lavoro con la mia nuova équipe medica a Madrid, le mie condizioni fisiche sono migliorate ed ho ridotto il fastidio al braccio destro per poter gareggiare, ma ho ancora delle notevoli limitazioni al mio omero che non mi permettono di guidare la moto in modo corretto e di raggiungere gli obiettivi che mi sono sempre prefissato. È per questo motivo che insieme al mio team medico, il Dr. Samuel Antuña ed il Dr. Angel Cotorro, e dopo aver consultato gli specialisti della Mayo Clinic, ho deciso di eseguire un nuovo intervento con l’obiettivo di migliorare la mia posizione sulla moto che mi permetterà di guidare senza i limiti attuali. Personalmente ho la massima motivazione ed entusiasmo per continuare a lavorare e per impegnarmi per tornare a competere ai massimi livelli. Voglio ringraziare tutto il supporto che la mia famiglia mi ha sempre mostrato, le persone fidate intorno a me, il Repsol Honda Team, tutta la mia squadra medica e soprattutto tutti i fan che sono sempre lì con me nei momenti belli e brutti.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Red Bull Rookies Cup: Máximo Quiles trionfa al Mugello in una Gara 1 ad eliminazione Successivo Moto3: Doppietta Aspar al Mugello. García vince davanti a Guevara

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.