MotoGP, Stoner: “In Ducati non mi rispettavano”

credits: motogp.com

Stoner è tornato a far parlare di sé nel mondo della MotoGP a causa di alcune recenti dichiarazioni. Dapprima quelle sul ritiro di Valentino Rossi, che ha anche detto di aver apprezzato le sue parole:

“Sei stato senza dubbio uno dei miei grandi rivali, i miei obiettivi raggiunti erano più belli quando sono stati vinti contro di te. Abbiamo avuto battaglie difficili nel corso degli anni e ho imparato molto da te. Spero che il prossimo capitolo del tuo viaggio ti piaccia, c’è ancora molto di cui godere”.

Ma poi il 2 volte campione del mondo è tornato a parlare del passato, in particolare della sua (vincente) parentesi in Ducati e del rapporto con la scuderia:

“Non mentirò: forse sono stato stupido a rifiutare l’ultima offerta che mi è arrivata dalla Ducati, ma o sei qualcuno che fa le cose per amore o qualcuno che le fa per denaro. Con la mia scelta ho guadagnato più soldi di quanto avessi mai immaginato, quindi sono molto contento della decisione che ho preso allora. In ogni modo, l’accordo Honda era migliore di quello della Ducati, quindi perché sarei dovuto restare? Lì non mi rispettavano. Penso che si prendano sempre meno cura dei loro piloti. Hanno dimostrato, più e più volte, di non avere fiducia sui propri piloti perché credono di avere la moto migliore”.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente FE: Porsche conferma Lotterer e Wehrlein per il 2022 Successivo CIWRC: Andrea Crugnola al via del Rally del Friuli Venezia Giulia con la nuova Hyundai i20 N Rally2

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.