MotoGP: Svelata la nuova Aprilia RS-GP 2021. Savadori affiancherà Espargaró

Si è svolta questo pomeriggio la presentazione dell’Aprilia Racing Team Gresini per la nuova stagione del Campionato del Mondo di MotoGP. Tramite un video di una decina di minuti, trasmesso sul canale YouTube dell’Aprilia, il team al completo ha svelato le RS-GP 2021 sul tracciato qatariota di Losail.

A togliere i veli alla nuova moto sono stati i piloti ufficiali, Aleix Espargaró e Lorenzo Savadori, mostrandoci la nuova Aprilia in una livrea total black con dettagli rossi ed il colore verde dello sponsor Castrol sulla parte bassa della moto. Importante è il nome di Fausto Gresini, scomparso pochi giorni fa, che compare sulle alette appena sotto al cupolino.

La nuova moto rappresenta la naturale evoluzione del progetto 2020, che fu condizionato dallo scoppio della pandemia da Covid-19 che ne ha rallentato la prima, fondamentale fase di sviluppo. Durante l’inverno ingegneri e tecnici del reparto corse hanno avuto modo di lavorare in maniera serrata, con l’obiettivo di mantenere i punti forti manifestati durante la scorsa stagione pur implementando innovazioni importanti.

Le novità più importanti riguardano l’aerodinamica, ridisegnata e più efficiente, ed il forcellone in carbonio. Altre novità sono “nascoste” sotto le carene, e sicuramente le scopriremo nel corso della stagione.

Con la presentazione di oggi pomeriggio è stato finalmente svelato il compagno di squadra di Espargaró, che sarà Savadori. Il pilota di Cesena disputerà la sua prima stagione completa in MotoGP, dopo aver preso parte alle ultime tre gare del 2020, in cui ha collezionato due ritiri (GP d’Europa a Valencia e GP del Portogallo a Portimão) ed un diciottesimo posto nel GP della Comunità Valenciana. La breve ma buona esperienza in MotoGP, unita alla vittoria del CIV Superbike, hanno permesso a Savadori di guadagnarsi il posto come pilota titolare Aprilia.

Romano Albesiano, Direttore Tecnico: “Grazie al lavoro di questo inverno e al grande sforzo del Reparto Corse, sappiamo di aver fatto un grosso passo in avanti che è ora atteso dal confronto con i rivali. La nostra crescita è chiara e questo regala fiducia all’ambiente, i nostri ingegneri hanno portato in pista un’ulteriore evoluzione di un progetto che ha un grande potenziale ancora da esprimere. Siamo intervenuti su tutti gli aspetti: da quelli visibili, come la nuova aerodinamica o il forcellone in carbonio, ad interventi profondi su ciclistica, motore ed elettronica. Il pacchetto che porteremo in pista nella fase iniziale della stagione verrà poi ulteriormente sviluppato secondo un programma di lavoro sostanzialmente già definito.

Massimo Rivola, Amministratore Delegato di Aprilia Racing: “In questa prima fase del campionato non vogliamo guardare agli altri ma solo a noi stessi, consolidando il nostro trend indubbiamente positivo. Ad Aleix spetta un compito molto importante, guidare la squadra e non farsi tradire dalla frenesia del risultato ad effetto. La costanza ed il lavoro gli regaleranno le soddisfazioni che merita. Lorenzo dovrà crescere e imparare tanto, a partire dai circuiti. Un talent scout straordinario come Fausto credeva molto in lui, sono sicuro che darà il massimo per ripagare la fiducia. Il team è solido, ambizioso e realista. Tutti sanno che solo mantenendo la rotta è possibile continuare a crescere, portando Aprilia a lottare per le posizioni che contano, anche in MotoGP.

Aleix Espargaró: “Può sembrare banale, ma sono sempre emozionato all’inizio di una nuova stagione. Sto per iniziare il mio quinto anno con Aprilia, un team che è ormai una seconda famiglia. Infatti non vedo l’ora di tornare a lavorare con loro. Il primo contatto con la nuova RS-GP è stato positivo, i ragazzi hanno lavorato sodo durante l’inverno ma la strada è ancora lunga. Ci aspetta un campionato impegnativo, fitto di impegni, dove forma fisica e mentale dovranno essere sempre ai massimi livelli. Sono più pronto che mai.

Lorenzo Savadori: “Non posso che ringraziare Aprilia per questa grande opportunità. So di avere molto da imparare, la categoria è impegnativa e ancora nuova per me. I test e le gare dello scorso anno mi hanno permesso di iniziare a costruire la fiducia con questa moto e con questi pneumatici, ma è solo una base di partenza con molto margine di miglioramento. Cercherò di trasformare il dolore generato dalla scomparsa di Fausto, una persona che ha creduto molto in me, in energia positiva. La sua determinazione e i suoi insegnamenti mi accompagneranno in questa nuova fase della mia carriera.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente EKS svela la nuova Audi Quattro A1 Rally-2 Kit Successivo Formula Regional: Elias Seppänen completa la lineup di KIC Motorsport

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.