MotoGP, test Qatar: Aleix Espargaró è il più veloce a sorpresa nel day 1

credits: Facebook MotoGP

Si è conclusa oggi la prima giornata di test collettivi della MotoGP a Losail, quella con tutti i piloti in pista. Il pilota più veloce è stato, a grande sorpresa, Aleix Espargaró, che con il tempo di 1:54.687, ha preceduto di oltre tre decimi Stefan Bradl, dimostrando che il nuovo prototipo dell’Aprilia potrebbe rivelare una competitività inaspettata. Da segnalare, inoltre, che Espargaró, così come Bradl ed il 3° classificato Joan Mir, siano gli unici ad essere scesi sotto il muro del ’55.

La migliore delle Ducati è quella di Jack Miller, 4° a meno di 4 decimi di distacco dalla vetta, ma precedendo di appena 60 millesimi la prima delle KTM, ovvero quella di Miguel Oliveira, e Johann Zarco.

7° posto per Franco Morbidelli, che si riconferma anche oggi il migliore delle Yamaha, seppur lamentando già un ritardo di mezzo secondo dall’alfiere dell’Aprilia. Tuttavia sono vicinissimi Álex Rins, Maverick Viñales ed Álex Márquez, che completano la top 10 con quest’ultimo anche protagonista di una scivolata nella mattinata, per fortuna senza conseguenze fisiche.

11° piazzamento per Takaaki Nakagami, seguito da Brad Binder e da Francesco Bagnaia, il cui debutto con la Ducati ufficiale è stato “macchiato” da una caduta. Anche l’esordio di Valentino Rossi con il team Petronas SRT non è andato nel migliore dei modi, visto il 14° posto finale con quasi 9 decimi di gap, davanti comunque a Fabio Quartararo, oggi autore di ben 69 giri.

Non poteva mancare, chiaramente, l’attenzione per un altro debutto, ovvero quello di Pol Espargaró con la Honda. Lo spagnolo ha completato 68 giri e sembra aver trovato già un discreto feeling, nonostante la 17ª posizione. Dietro di lui troviamo il miglior rookie di giornata, Jorge Martín, seguito da Lorenzo Savadori ed Enea Bastianini. Più in difficoltà il nostro Luca Marini, 24° e preceduto dalle KTM di Iker Lecuona e Danilo Petrucci.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente MotoGP: Svelate le Suzuki di Mir e Rins Successivo CIV: Morri, Basso e Plazzi i primi piloti di Bucci Moto

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.