MotoGP, Valentino Rossi: “Bisogna imparare dalla Suzuki”

Credits: Yamaha MotoGP Facebook

Valentino Rossi ha rilasciato una recente intervista, in cui ha continuato a parlare dell’attuale situazione della Yamaha in MotoGP. Ecco dunque alcuni estratti.

“Ho sempre detto che il motore è il problema principale per noi. Non solo siamo i più lenti nei rettilinei, ma adesso abbiamo anche problemi di affidabilità, e arriviamo a superare la stagione con cinque motori con grande fatica.
Un tempo il carattere del motore era il punto di forza della Yamaha, ma adesso sembra che anche altri costruttori abbiano un motore fluido, specialmente in fase d’accelerazione.
Anche se il motore è congelato, non è una scusa valida. Ci sono molte cose che si possono fare per migliorare il motore a stagione in corso, dall’elettronica allo scarico.
Da molti anni si dice che il problema è il concetto del motore per noi, ma secondo me non è vero. La Suzuki ha anche il motore in linea, e non un V4, ed è comunque molto veloce. Il fatto che sia un concetto più vecchio non significa niente.
Purtroppo abbiamo entrambi i problemi: affidabilità e prestazioni. Solitamente se ne ha solo uno.
La Yamaha ha fra i piloti migliori in griglia. Non voglio parlare di me, ma Fabio Quartararo, Franco Morbidelli e Maverick Viñales sono molto veloci e hanno lottato per il titolo. La line-up non è un problema.”

Pierluigi Magro

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente F1: si amplia la partnership tra Williams e Mercedes Successivo WSBK, Michael van der Mark: "Iniziare dopo è positivo per la BMW"

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.