MotoGP: Yamaha celebra i 60 anni nelle corse. Crutchlow in pista con una livrea celebrativa nei test in Qatar

Per celebrare il 60° anniversario nel mondo delle corse, Yamaha ha fornito a Cal Crutchlow una livrea storica con gli iconici colori bianco e rosso, che vestiranno la M1 del tester inglese in questi tre giorni di test.

Come accadde 10 anni fa, per le moto di Jorge Lorenzo e Ben Spies, anche Crutchlow avrà l’onore di portare in pista la Yamaha M1 con gli iconici colori del marchio, anche se non in gara, ma in questi ultimi tre giorni di test ufficiali in Qatar, cui seguirà l’inizio del campionato 2021 proprio sul tracciato di Losail.

La storia di Yamaha nel Motomondiale risale al 1961, quando Fumio Itō e Tansharu Noguchi portarono la casa dei tre diapason in pista per il terzo round del campionato, sul tracciato francese di Clermont-Ferrand. Da quel giorno in poi una serie di successi incredibili, sia nel Motomondiale che in tutti gli altri campionati nazionali ed internazionali.

Tra i maggiori esponenti della casa giapponese ricordiamo Kent Andersson, Phil Read, Giacomo Agostini, Wayne Rainey, Eddie Lawson, Kenny Roberts sr., Jorge Lorenzo e Valentino Rossi.

Hiroshi Ito, General Manager: “Vorremmo esprimere la nostra sincera gratitudine ai nostri fan, sponsor e fornitori per il loro sostegno e la passione costante e ai molti piloti che hanno lottato con tanta dedizione per ottenere insieme risultati sorprendenti durante i nostri 60 anni nel Campionato del Mondo. Dallo scorso anno, la pandemia di Covid-19 ha colpito il mondo in modo notevole. La situazione è ancora grave. In questo contesto abbiamo comunque annunciato, a febbraio di quest’anno, che continueremo a partecipare al Campionato del Mondo per altri cinque anni, dal 2022 al 2026. I colori della YZR-M1 per il 60° anniversario di competizioni nel mondiale significano più di una semplice pietra miliare e cogliamo l’occasione per volgere lo sguardo indietro ai passi compiuti dai nostri predecessori. È un segno della nostra determinazione e passione nel credere al potere degli sport motoristici e ad offrire emozioni agli appassionati di tutto il mondo. Attendiamo con impazienza l’inizio della nostra sfida per la conquista del titolo nel 2021.

Cal Crutchlow: “Sono onorato di essere stato scelto per guidare la speciale YZR-M1 nel Campionato del Mondo con la livrea del 60° anniversario per rendere omaggio al duro lavoro di tanti piloti e dipendenti Yamaha in questi ultimi 60 anni. La moto è incredibile! Il paddock della MotoGP senza Yamaha è inimmaginabile ora – sono protagonisti grazie alla visione condivisa e alla dedizione di molti piloti, ingegneri e allo staff. Io stesso ho iniziato la mia carriera in MotoGP in un team satellite Yamaha. Ho anche partecipato alle celebrazioni del 50° anniversario. È speciale che io sia presente per entrambe queste importanti pietre miliari per Yamaha. Recentemente sono tornato alla Yamaha come collaudatore dopo 7 anni di assenza, e mi sto davvero godendo l’esperienza. La passione di Yamaha per gli sport motoristici è feroce come sempre e questo è davvero motivante.

La livrea speciale del 2011
credits: MotoGP

Immagini: Yamaha Racing

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Intervista esclusiva a Matteo Ferrari: "Potrei diventare collaudatore dell'Aprilia" Successivo CIV Moto3: Biagio Miceli al debutto con Gresini

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.