MotoGP: Zarco conquista la pole position a Portimão

credits: MotoGP

Il francese della Ducati tira fuori un ottimo giro a fine sessione, regalando al terza pole stagionale al team Pramac

Le qualifiche del Gran Premio del Portogallo della MotoGP sono cominciate con le condizioni peggiori in assoluto. C’era il sole e l’asfalto si sta asciugando, ma sulla pista c’erano chiazze bagnate e rivoli d’acqua in ogni dove. Usare le slick da subito era molto rischioso, però c’è chi ha tentato l’azzardo, compreso Francesco Bagnaia. Purtroppo Pecco ha pagato a caro prezzo la scelta estrema, venendo brutalmente disarcionato dalla sua Ducati.

Il venticinquenne piemontese ha impattato violentemente contro il terreno, prendendo una brutta botta alla clavicola destra. Indolenzito, ha così rinuncia al resto delle qualifiche e sarà costretto a partire ultimo, non prima di ricevere l’ok dai medici per correre, essendo stato trasportato in ospedale per ulteriori controlli.

Le slick sono diventate una scelta conveniente solamente nel finale, con l’accesso al Q2 guadagnato da Álex Márquez e Luca Marini. Tanti eliminati eccellenti, dunque, compresi i primi due della classifica iridata. Enea Bastianini, a sua volta vittima di una caduta, scatterà 18°. Álex Rins, invece, scatterà addirittura 23°. Fa scalpore anche l’uscita di scena di uno specialista delle qualifiche, qual è Jorge Martín.

Nel Q2 i tempi erano ormai maturi per l’utilizzo degli pneumatici lisci, ma il turno ha seguito dinamiche diverse dalle abitudini. Non ci sono stati veri e propri time attack, ma si è girato in maniera intensiva. Alfine è emerso Johann Zarco, che regala al team Pramac la terza pole position stagionale dopo le due firmate da Martín. Il francese sarà accompagnato in prima fila dalla Suzuki di Joan Mir, estremamente incisivo sin da ieri mattina, e dall’Aprilia di Aleix Espargaró, ormai una certezza là davanti.

Seconda fila per Jack Miller, Fabio Quartararo ed un ottimo Marco Bezzecchi. Quindi, di riffa o di raffa, ci sono comunque tre Ducati tra le prime sei. Mastica amaro Marc Márquez. Lo spagnolo ha visto cancellato il proprio miglior tempo a causa di una bandiera gialla esposta per la caduta del compagno di squadra Pol Espargaró. Anziché partire quarto, dovrà scattare nono, dietro anche al fratello Álex e Luca Marini.

credits: MotoGP
/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente WSSP: La bandiera rossa regala ad Aegerter la vittoria ad Assen in Gara 1 Successivo CIAR: Simone Campedelli e Gianfranco Rappa dominano la 53esima edizione del Rallye Elba

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.