Motomondiale: A Misano si correrà fino al 2026

Il Misano World Circuit sarà ancora nel calendario del Motomondiale per 3 anni con l’opzione di rinnovo per altre due stagioni

Guardano al futuro con grande fiducia la Repubblica di San Marino, la Regione Emilia-Romagna e le amministrazioni della Riviera di Rimini, che dal 2007 sono al fianco del Misano World Circuit per l’organizzazione del Motomondiale nella Riders’ Land, il “cuore racing” della Motor Valley.

Nella giornata di ieri, nella sede della Segreteria di Stato per il Lavoro e lo Sport, i promotori del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini del Motomondiale hanno messo, insieme al CEO di Dorna Sport Carmelo Ezpeleta, le firme sul rinnovo di contratto che pone come nuovo orizzonte il 2026. Un accordo standard, 3+2, che garantisce al territorio uno degli eventi sportivi più popolari al mondo ed un indotto, a pieno regime come è previsto si torni nuovamente dal prossimo settembre, di circa 65 milioni di euro, quasi 15 volte i costi necessari per assicurarselo.

Presenti, insieme ad Ezpeleta, il Segretario di Stato per il Lavoro e lo Sport della Repubblica di San Marino Teodoro Lonfernini, il Presidente della Provincia di Rimini Riziero Santi, i Sindaci Fabrizio Piccioni di Misano, Jamil Sadegholvaad di Rimini, Renata Tosi di Riccione, gli Assessori Andrea Belluzzi per Cattolica e Cristiano Mauri per Bellaria-Igea Marina. Per il Misano World Circuit, il Presidente Luca Colaiacovo, il Managing Director Andrea Albani e l’Amministratore Delegato Mariano Spigarelli.

Per la prossima edizione, che si terrà dal 2 al 4 settembre, ci sono le premesse per ritornare ai numeri delle entusiasmanti edizioni pre-emergenza sanitaria. Non muta l’obiettivo alla base dell’iniziativa sinergica: promuovere uno straordinario evento sportivo per saldarvi la proposta dell’industria turistica, con un prodotto di appeal valido per la domanda internazionale per sfruttarne l’indotto e l’immagine.

Teodoro Lonfernini, Segretario di Stato di San Marino: “Questo progetto, nato 15 anni fa, regge nel tempo a dimostrazione di quanto si sia lavorato bene in termini di collaborazione e sinergia. L’organizzazione del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini di MotoGP è solo una delle tante iniziative che ci vedono collaborare con l’Italia, in questo caso con i territori limitrofi, per progetti di interesse reciproco. La Regione Emilia-Romagna, la Provincia di Rimini, i Comuni coinvolti ed il Misano World Circuit, insieme alla Repubblica di San Marino, daranno vita ad un evento che tornerà ai fasti degli anni passati con le conseguenti positive ricadute in termini di promozione, di immagine e di prestigio.

Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna Sports: “Qui troviamo cuore e passione, capacità organizzativa ed una terra con tradizioni eccezionali nel Motorsport. Il lavoro che viene fatto qui è ogni anno migliore, questa è divenuta una tappa fondamentale del calendario MotoGP. Sponsor, team e piloti attendono con emozione l’appuntamento con il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini e noi organizzatori saremo nella condizione ideale per esprimere le massime potenzialità.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente MotoGP: RNF sarà team satellite Aprilia dal 2023 Successivo WRC: M-Sport annuncia la presenza di Sébastien Loeb al Safari Rally

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.