Motomondiale: Dal 2022 il Red Bull Ring utilizzerà un nuovo layout

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
credits: MotoGP

Dopo gli incidenti negli ultimi due anni, gli organizzatori hanno deciso per l’inserimento di una chicane tra curva 1 e curva 3

A partire dal 2022 il tracciato austriaco del Red Bull Ring presenterà una nuova configurazione per le gare del Motomondiale. In seguito agli incidenti del 2020 e della settimana scorsa, infatti, gli organizzatori del Gran Premio d’Austria e del Gran Premio di Stiria del Motomondiale hanno ricevuto forti pressioni per modificare il tracciato nel punto più pericoloso.

Di conseguenza verrà effettuata solamente la modifica del rettilineo che si sviluppa tra curva 1 e curva 3 lungo la curva 2. All’altezza di curva 2 (che più che una curva sembra un prosieguo del rettilineo che parte dopo curva 1) verrà infatti inserita una chicane che andrà a diminuire la velocità massima raggiunta dalle moto.

In questo modo si dovrebbero evitare spiacevoli incidenti, come quello fra Johann Zarco e Franco Morbidelli (che quasi coinvolse anche Maverick Viñales e Valentino Rossi), e quello di domenica scorsa, quando Lorenzo Savadori ha centrato in pieno la KTM di Daniel Pedrosa.

Precedente MotoE: Casadei positivo al covid, salterà il GP dell'Austria. Al suo posto Valtulini Successivo F1: L'Aston Martin rinuncia all'appello sulla squalifica di Vettel

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.