Motomondiale: Orari TV del GP d’Austria

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   

Al Red Bull Ring si correrà nuovamente dopo lo scorso weekend, in quello che è il secondo double header stagionale

Archiviato un caotico Gran Premio di Stiria al Red Bull Ring, è già tempo di tornare in sella ed affrontare il Gran Premio dell’Austria, che andrà in scena in questo weekend, per il secondo double header stagionale dopo quello del Qatar.


Il GP di Stiria della MotoGP ha visto trionfare ancora una volta la Ducati, che da quando il tracciato è rientrato in campionato, ha visto un netto dominio della casa di Borgo Panigale. A partire dal 2016, infatti, la Ducati ha infilato una serie di 6 vittorie in 7 gare. Andrea Iannone fu il primo a portare in trionfo la Desmosedici davanti al compagno Andrea Dovizioso nel 2016, Il forlivese si riscattò l’anno seguente dopo una lunga battaglia con Marc Márquez conclusa all’ultima curva, mentre nel 2018 fu la volta di Jorge Lorenzo, che trionfò davanti a Márquez e Dovizioso.

Nel 2019 fu ancora una volta Dovizioso a battere Márquez, ripetendosi ancora nel 2020 davanti a Joan Mir. Infine, nello scorso weekend, la vittoria è andata ad Jorge Martín a regalare un altro successo alla Ducati, e fu anche il primo a regalare uno storico successo al team Pramac. L’unica volta in cui il Red Bull Ring non è stato trionfale per la Ducati fu in occasione del Gran Premio di Stiria dell’anno scorso, dove a vincere fu Miguel Oliveira, che regalò il secondo successo in MotoGP alla KTM, dopo il trionfo di Brad Binder a Brno.

La Ducati punterà ad ottenere un altro successo nella pista che più di tutte si adatta perfettamente alle proprie caratteristiche, cercando di fare più punti possibili in modo da contrastare il cammino verso la vittoria finale di Fabio Quartararo. Il francese della Yamaha, assoluto dominatore finora, ha centrato il terzo posto in Stiria, regalando il secondo podio alla casa dei tre diapason al Red Bull Ring (l’unico altro podio fu il terzo posto di Lorenzo nel 2016).

Per questo weekend il team Factory Yamaha punterà esclusivamente sul francese, in quanto ha punito Maverick Viñales per insubordinazione, mentre nel team satellite Petronas SRT Valentino Rossi sarà nuovamente affiancato dal tester Cal Crutchlow, che sostituirà l’infortunato Franco Morbidelli.

Nonostante tutto, Viñales potrebbe clamorosamente montare in sella all’Aprilia al posto dell’infortunato Lorenzo Savadori. Il pilota cesenate ha subito la frattura del malleolo all’inizio del GP di Stiria, e non correrà nel GP dell’Austria. La casa di Noale non ha ancora comunicato chi sostituirà Savadori, ma recenti indiscrezioni parlano di un approdo di Viñales in Aprilia nel 2022. Il pilota catalano, che a fine anno lascerà la Yamaha, potrebbe correre con l’Aprilia già da questa gara, anche perché sembra che il rapporto con Dovizioso sia ormai concluso.


Il Red Bull Ring potrebbe regalare una nuova vittoria a Marco Bezzecchi, che si è imposto nel GP di Stiria della Moto2 ed ha centrato il terzo successo a Spielberg, in una gara dove i due leader di classifica, Remy Gardner e Raúl Fernández, non hanno brillato più di tanto.

Taiga Hada correrà il suo secondo Gran Premio stagionale, dopo aver corso con NTS RW Racing GP al posto di Barry Baltus. Nel Gran Premio di Stiria il pilota giapponese (che corre nel CEV Moto2 con l’AGR Team) affiancherà Tom Lüthi e Bo Bendsneyder nel Pertamina Mandalika SAG Team.


Pedro Acosta si sta sempre più avvicinando a vincere il titolo in Moto3. Nel GP di Stiria il rookie spagnolo ha centrato il quinto successo in 10 gare, battendo il più diretto rivale Sergio García, che nonostante fosse finito in terra nel corso dell’ultimo giro, è riuscito a chiudere in seconda posizione davanti al nostro Romano Fenati.

David Salvador continuerà a sostituire Alberto Surra nello Snipers Team, mentre Elia Bartolini tornerà nuovamente in sella alla KTM del team Avintia, stavolta al posto di Niccolò Antonelli, infortunatosi nel corso delle qualifiche del GP di Stiria.


In Stiria tornerà anche la MotoE, che al momento vede il nostro Alessandro Zaccone al comando della classifica, con 7 punti di vantaggio su Jordi Torres e 17 su Eric Granado e Dominique Aegerter. Il pilota brasiliano è forse il favoritissimo almeno per la pole position, che in questa stagione ha conquistato in tutte le gare, salvo poi fare alcuni disastri che lo hanno relegato al terzo posto in classifica generale, nonostante le vittorie a Le Mans e ad Assen.


Come al solito l’intero evento sarà visibile in diretta su Sky e DAZN, mentre TV8 manderà in differita la sintesi delle qualifiche sabato e le gare della domenica.

Dirette Sky/DAZN

Venerdì
Ore 08:55/09:50 – FP1 Moto3
Ore 09:50/10:50 – FP1 MotoGP
Ore 10:50/11:50 – FP1 Moto2
Ore 13:10/14:05 – FP2 Moto3
Ore 14:05/15:05 – FP2 MotoGP
Ore 15:05/16:05 – FP2 Moto2

Sabato
Ore 08:55/09:50 – FP3 Moto3
Ore 09:50/10:50 – FP3 MotoGP
Ore 10:50/11:50 – FP3 Moto2
Ore 12:30/13:30 – Qualifiche Moto3
Ore 13:30/14:10 – FP4 MotoGP
Ore 14:10/15:10 – Qualifiche MotoGP

Ore 15:10/16:10 – Qualifiche Moto2
Ore 16:10/17:00 – Qualifiche MotoE

Domenica
Ore 11:00/12:00 – Gara Moto3
Ore 12:20/13:15 – Gara Moto2
Ore 14:00/15:00 – Gara MotoGP
Ore 15:30/16:00 – Gara MotoE


Differite TV8

Sabato
Ore 15:35/17:00 – Sintesi Qualifiche

Domenica
Ore 14:05/15:00 – Gara Moto3
Ore 15:25/16:15 – Gara Moto2
Ore 17:05/18:00 – Gara MotoGP
Ore 18:30/19:00 – Gara MotoE


Anche per il Gran Premio d’Austria sarà presente la Red Bull Rookies Cup, che si appresta ad affrontare il penultimo round stagionale prima del gran finale ad Aragón. Sarà una lotta testa a testa fra David Alonso e David Muñoz, con il colombiano che comanda la classifica generale con 18 punti di vantaggio sullo spagnolo. Le gare si disputeranno alle ore 17:05 di sabato (Gara 1) ed alle ore 16:30 di domenica (Gara 2) e saranno visibili gratuitamente sulla piattaforma streaming Red Bull TV, mentre su Sky Sport MotoGP verranno replicate alle 00:45 di domenica ed alle 2:00 di lunedì.

Precedente BSB: Migliorano le condizioni di Brad Jones Successivo Moto3: Artigas ancora positivo al covid. Salterà anche il GP dell'Austria

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.