Motomondiale: Orari TV del GP di Spagna

credits: MotoGP

Dopo il Portogallo il paddock del Motomondiale sbarca ad Jerez. In pista anche la MotoE e la Red Bull Rookies Cup. Dirette su Sky e TV8

Il paddock del Motomondiale rimane sulla penisola iberica e, dopo Portimão, fa tappa in Andalusia per il Gran Premio di Spagna al Circuito de Jerez – Ángel Nieto. Il sesto round della stagione 2022 rappresenta una delle gare storiche del panorama motociclistico, su uno dei circuiti più iconici del Motorsport a due ruote. Il circuito di Jerez de la Frontera, intitolato ad Ángel Nieto, rappresenta infatti un luogo sacro per gli spagnoli e per i piloti di tutto il mondo grazie alla pista in sé ma anche all’atmosfera locale che permettono a 250.000 spettatori di venire sugli spalti a tifare il loro pilota preferito.


Per quanto riguarda la MotoGP, ad arrivare ad Jerez carico e sull’onda dell’entusiasmo è Fabio Quartararo, che dopo la vittoria in Portogallo è andato in testa al Mondiale: il francese ha riacquisito fiducia sulla sua Yamaha ed approda su un circuito molto favorevole, in cui ha vinto due volte nelle due gare corse nel 2020 ed ha conquistato 4 pole consecutive in MotoGP. Occhio anche alle Honda, che con Marc Márquez e Pol Espargaró cercheranno di riscattare le ultime prestazioni opache, mentre la Ducati spererà di nuovo in un exploit come quello dell’anno scorso in cui ha fatto doppietta con Jack Miller e Francesco Bagnaia. In cerca di riconferme sono Álex Rins, leader a pari merito con Quartararo, ed Aleix Espargaró, di nuovo a podio con l’Aprilia a Portimão.


Celestino Vietti è chiamato ad un’altra grande gara in Moto2. Il pilota piemontese sta vivendo un incredibile inizio di stagione, dopo aver trionfato in 2 occasioni ed aver conquistato due secondi posti nelle prime 5 gare, compiendo un passo falso solamente ad Austin. Dopo il GP delle Americhe, difficilissimo per lui, è arrivato anche il Portogallo, nel quale Vietti, per assurdo, è stato fortunato a trovarsi nelle posizioni lontane dalla testa della corsa appena ha cominciato a scendere la pioggia, non trovandosi coinvolto nella maxi caduta e riuscire a conquistare 20 punti ai danni di tutti i suoi più diretti inseguitori, finiti a terra.

Da tenere d’occhio, però, anche Ai Ogura, Tony Arbolino, Somkiat Chantra ed Arón Canet, che dopo il passo falso di Portimão vorranno sicuramente rifarsi e cercheranno la vittoria. Occhio anche al vincitore di Portimão, ovvero Joe Roberts, il quale si trova adesso magicamente in 4ª posizione a pari punti con Canet e può avanzare delle pretese interessanti.


Prosegue il duello Italia-Spagna in Moto3, con Sergio García capace di trionfare in Portogallo dopo la vittoria di Termas de Río Hondo ed il passo falso di Austin, il quale adesso comanda la classifica generale con un solo punto di vantaggio sul nostro Dennis Foggia, che a Portimão non è andato oltre l’8° posto dopo una gara molto complicata.

Si sta facendo nuovamente vedere Jaume Masiá, che nelle ultime due gare ha conquistato una vittoria ed un secondo posto e adesso è in lotta con il nostro Andrea Migno per la terza posizione assoluta. Tra i due ci sono solamente 4 punti di distacco, ma il portacolori azzurro è agganciato in classifica da Deniz Öncü, che potrebbe rivelarsi un outsider in questa stagione. Occhio anche ad Izan Guevara, sempre molto veloce.


Da segnalare infine che, oltre alle classi cadette, questo weekend vedrà in pista anche la MotoE per il primo round stagionale. Per il campionato elettrico l’uomo da battere sarà ancora lo spagnolo Jordi Torres, che lo scorso anno si è aggiudicato il secondo titolo di fila dopo un finale ad alta tensione a Misano con il suo rivale Dominique Aegerter, con lo svizzero che tornerà in griglia per dargli nuovamente battaglia. Anche gli italiani saranno della lotta per il campionato, capitanati da un Matteo Ferrari che vuole riaffermarsi dopo il titolo conquistato nel 2019. Le novità di quest’anno sono le moto più leggere di 15 kg, con la Energica che sarà alla sua ultima stagione prima dell’accordo con Ducati a partire dal 2023. Inoltre debutterà il nuovo format di qualifiche, che vedranno Q1 e Q2 proprio come già avviene per le altre classi.


Il Gran Premio di Spagna sarà visibile in diretta sia su Sky (tramite il canale tematico dedicato al Motomondiale, il 208) che su TV8. L’unica differenza con il canale in chiaro è che questo trasmetterà in diretta Gara 2 della MotoE, mentre su Sky Sport MotoGP sarà visibile in differita con un’oretta di ritardo. Da segnalare anche la presenza della Red Bull Rookies Cup, che vedrà le due gare disputarsi il sabato alle 17:05 e la domenica alle 16:20. Le gare saranno visibili sulla piattaforma di streaming gratuita Red Bull TV (qui per vedere le gare).

Dirette Sky Sport MotoGP (208)

Venerdì
Ore 08:55/09:50 – FP1 Moto3
Ore 09:50/10:50 – FP1 MotoGP
Ore 10:50/11:45 – FP1 Moto2
Ore 13:10/14:05 – FP2 Moto3
Ore 14:05/15:05 – FP2 MotoGP
Ore 15:05/16:00 – FP2 Moto2

Sabato
Ore 08:55/09:50 – FP3 Moto3
Ore 09:50/10:50 – FP3 MotoGP
Ore 10:50/11:45 – FP3 Moto2
Ore 12:30/13:30 – Qualifiche Moto3
Ore 13:30/14:10 – FP4 MotoGP
Ore 14:10/15:10 – Qualifiche MotoGP
Ore 15:10/16:10 – Qualifiche Moto2
Ore 16:10/16:45 – Gara 1 MotoE

Domenica
Ore 08:55/10:15 – Warm Up
Ore 11:00/12:00 – Gara Moto3
Ore 12:20/13:15 – Gara Moto2
Ore 14:00/15:00 – Gara MotoGP
Ore 17:00/17:30 – Gara 2 MotoE (DIFFERITA)

Dirette TV8

Sabato
Ore 12:30/30:30 – Qualifiche Moto3
Ore 13:30/14:15 – FP4 MotoGP
Ore 14:15/15:15 – Qualifiche MotoGP
Ore 15:15/16:00 – Qualifiche MotoE
Ore 16:00/16:45 – Gara 1 MotoE

Domenica
Ore 11:00/12:00 – Gara Moto3
Ore 12:15/13:15 – Gara Moto2
Ore 14:00/15:00 – Gara MotoGP
Ore 15:30/16:00 – Gara 2 MotoE

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Nebrosport sul podio della Cronoscalata Linguaglossa Successivo ETCR: Giovanni Venturini completa la line-up di Romeo Ferraris

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.