Motomondiale: Orari TV del GP di Stiria

credits: Twitter Red Bull Racing

Il Motomondiale approda in Austria dopo la pausa estiva. Ritornano Pedrosa e Crutchlow. La Ducati punta a recuperare terreno su Quartararo. Dirette su Sky e DAZN, differite su TV8

Dopo una lunga pausa estiva durata più di un mese, il paddock del Motomondiale è pronto a ritornare in pista nel double header austriaco del Red Bull Ring. Sul tracciato di Spielberg, infatti, si correranno il Gran Premio di Stiria (che avrà luogo in questo weekend) ed il Gran Premio d’Austria (di scena nel prossimo weekend).

In MotoGP è caccia aperta a Fabio Quartararo, assoluto dominatore della prima parte di stagione. Il francese della Yamaha è finora l’unico pilota ad essere sempre andato a punti (anche Stefan Bradl, ma ha corso solamente tre gare) ed ha già incamerato un discreto vantaggio sulle Ducati.

Con quattro vittorie stagionali, infatti, Quartararo comanda con 34 punti su Johann Zarco e 47 su Francesco Bagnaia, mentre Jack Miller ha uno svantaggio di ben 55 punti nonostante sia stato l’unico pilota di Borgo Panigale ad aver vinto fino ad ora (l’australiano ha conquistato il gradino più alto del podio in Spagna e in Francia), ed è addirittura scavalcato in classifica per un solo punto dalla Suzuki di Joan Mir.

Nonostante l’enorme svantaggio, la Ducati può contare su un tracciato molto adatto alle sue caratteristiche, fatto di lunghi rettilinei e brusche frenate (peculiarità molto favorevoli, specialmente la prima), che potrebbero consentirle di colmare il gap con la Yamaha del francese.

Tra le varie notizie di mercato che si sono susseguite nell’ultima mesata, nessuna ufficialità è mai arrivata, se non dell’interruzione del rapporto tra Maverick Viñales e la Yamaha a fine anno. Molto di attualità è sempre la situazione legata al ritiro di Valentino Rossi, che scaturisce sempre grande interesse, mentre non mancano anche speculazioni sul futuro di altri piloti (ad esempio la fine del rapporto tra Danilo Petrucci e la KTM o il futuro di Andrea Dovizioso in Aprilia, che potrebbe essere minacciato dall’arrivo a Noale di Viñales).

Si fa anche un gran parlare dei piloti che potrebbero salire dalla Moto2 alla classe regina. È il caso di Marco Bezzecchi, che si dice possa prendere il posto di Rossi in Petronas o addirittura correre nel team di Valentino, o di Jake Dixon, anche lui tra i piloti più indicati ad andare in Petronas, mentre Raúl Fernández è conteso da molte squadre (tra le quali KTM e proprio la VR46).

Al di là di tutte queste notizie, che a noi interessano poco, l’attesa più grande è quella di rivedere due vecchie conoscenze correre in Austria. In sostituzione di Franco Morbidelli, infortunatosi ad Assen, rivedremo Cal Crutchlow alla guida della Yamaha, sia nelle due gare austriache, che a Silverstone.
Con grande gioia di tutti gli appassionati, invece, la KTM schiererà Dani Pedrosa nel Gran Premio di Stiria. Il pilota spagnolo è stato nei ranghi di Honda per tutta la sua carriera, e dopo essersi ritirato nel 2018, è passato in KTM come collaudatore, e farà il suo debutto con la casa austriaca proprio nel tracciato di casa sia di Red Bull che della KTM.


In Moto2 riprenderà il duello fra Remy Gardner e Raúl Fernández, che si contendono il titolo 2021. Il pilota australiano, grazie alle tre vittorie consecutive al Mugello, a Barcellona e al Sachsenring, ha chiuso al secondo posto la gara di Assen dietro al compagno di casa, che però accusa un distacco di ben 31 punti da Gardner (pesa tantissimo lo zero del Sachsenring).


In Moto3 Pedro Acosta proverà ad allungare sugli avversari, dovendosi guardare dal ritorno di Sergio García (che negli ultimi tre appuntamenti ha conquistato una vittoria ed un secondo posto) e di Dennis Foggia (due vittorie ed un terzo posto nelle ultime quattro gare.

Dopo l’incidente di Barcellona, nel quale ha riportato un ematoma alla testa e una piccola frattura nella zona occipitale dell’occhio sinistro, Ayumu Sasaki è ora pronto a tornare, come anche Carlos Tatay, che si è ripreso dopo l’infortunio subito al Mugello, dove si è fratturato l’astragalo del piede destro.

Dopo aver abbandonato lo Snipers Team alla vigilia del Gran Premio d’Olanda, FIlip Salač tornerà a correre con il team PrüstelGP, prendendo il posto del compianto Jason Dupasquier. Il posto del pilota ceco è stato preso da Alberto Surra, che ha disputato la gara di Assen, ma il pilota italiano è risultato positivo al covid in seguito ad un tampone effettuato dopo il Warm Up in occasione del quarto round del CIV Moto3. Il team Snipers ha così deciso di sostituirlo con David Salvador per entrambe le gare al Red Bull Ring.


L’intero weekend di gara sarà visibile sulle piattaforme a pagamento Sky e DAZN, mentre su TV8 si potrà assistere ad una sintesi delle qualifiche il sabato ed alla differita delle tre gare la domenica.
Oltre al Motomondiale, al Red Bull Ring correranno anche la Red Bull Rookies Cup e la Northern Talent Cup.

Dirette Sky/DAZN

Venerdì
Ore 08:55/09:50 – FP1 Moto3
Ore 09:50/10:50 – FP1 MotoGP
Ore 10:50/12:00 – FP1 Moto2
Ore 13:10/14:05 – FP2 Moto3
Ore 14:05/15:05 – FP2 MotoGP
Ore 15:05/16:15 – FP2 Moto2

Sabato
Ore 08:55/09:50 – FP3 Moto3
Ore 09:50/10:50 – FP3 MotoGP
Ore 10:50/12:00 – FP3 Moto2
Ore 12:30/13:30 – Qualifiche Moto3
Ore 13:30/14:10 – FP4 MotoGP
Ore 14:10/15:10 – Qualifiche MotoGP

Ore 15:10/16:15 – Qualifiche Moto2

Domenica
Ore 11:00/12:00 – Gara Moto3
Ore 12:20/13:15 – Gara Moto2
Ore 14:00/15:00 – Gara MotoGP

Differite TV8

Sabato
Ore 15:30/16:45 – Sintesi Qualifiche

Domenica
Ore 16:30/17:15 – Gara Moto3
Ore 17:45/18:30 – Gara Moto2
Ore 19:30/20:15 – Gara MotoGP

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente WSSP: Max Enderlein sostituirà Hannes Soomer a Most Successivo MotoGP: Bezzecchi e Petronas SRT insieme nel 2022?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.