MXGP: Gajser domina in Trentino ed allunga in campionato

Il pilota della Honda trionfa nelle due manche di Pietramurata con grande margine sui propri avversari

Il Mondiale Motocross ha sempre di più un solo protagonista, Tim Gajser, che nonostante le evidenti difficoltà del tracciato di Pietramurata ha vinto in scioltezza entrambe le manche della MXGP del Gran Premio del Trentino e non ha davvero lasciato scampo ai rivali, capendo perfettamente l’importanza della posta in palio in un momento del campionato nel quale tutto sembra andare nella sua direzione.

Due manche letteralmente impeccabili, da vero fuoriclasse, e 50 punti che ora regalano allo sloveno una fuga importante in graduatoria generale. A questo punto la classifica generale, infatti, vede lo sloveno raggiungere quota 236 contro i 203 di Jorge Prado ed i 184 di Maxime Renaux, ma soprattutto pesano le assenze illustrissime di Jeffrey Herlings e Romain Febvre, ancora alle prese con gli infortuni riportati nella pre-season.

Gara 1

Alla partenza scatta bene Prado, ma è Glenn Coldenhoff a prendere il comando davanti a Gajser e proprio allo spagnolo. Quarto Mitch Evans, quindi Jeremy Seewer, Renaux e Jordi Tixier. 11° il nostro Alberto Forato, primo degli italiani. Le fasi iniziali della manche scorrono senza problemi ed il gruppo si sgrana in maniera tranquilla.

Dopo 10 minuti di gara Coldenhoff mantiene la vetta, ma Gajser è a soli 781 millesimi di distacco, quindi terzo Prado a 5 secondi, quarto Seewer a 8.9, mentre Evans quinto accusa già 10 secondi. Si arriva al ventesimo minuto con il duello tra Coldenhoff e Gajser che regala grande spettacolo al pubblico di Pietramurata. Lo sloveno insidia in diverse occasioni il rivale che risponde colpo su colpo, fino all’attacco decisivo che vede il sorpasso del portacolori della Honda proprio a 10 minuti dal termine.

Dopo aver preso il comando della gara Gajser scappa via in maniera inesorabile, andando a gestire senza problemi le ultime fasi, mentre alle sue spalle Prado prova a riagganciare Coldenhoff, ma l’olandese tiene duro e mantiene la piazza d’onore.

Gara 2

Al via è il solito Prado a salire subito al comando, ma dopo poche curve lo spagnolo sbaglia tutto, fa spegnere addirittura la moto, e rovina la sua manche. Gajser ringrazia e scappa inseguito da Seewer, Brian Bogers e Renaux.

Dopo i primi 10 minuti della manche la situazione si fa più chiara, con Gajser già ampiamente in fuga con oltre 10 secondi su Seewer ed 11 su Renaux. Quarto Prado a 15 secondi, mentre è quinto il nostro Forato a 17 secondi dopo essersi sbarazzato di Ben Watson. Arrivati al 20° minuto di gara, Gajser prosegue indisturbato gestendo al meglio la situazione con un margine di 10 secondi su Seewer, a sua volta inseguito da vicino da Renaux, Prado e Forato, tutti in lotta per il podio.

Le battute conclusive vedono Forato crollare oltre la ventesima posizione mentre davanti tutto rimane congelato (tranne Renaux che supera Seewer) con Gajser che va a vincere in carrozza e completa il suo trionfo nel Gran Premio del Trentino.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente MotoAmerica: Petrucci conquista Austin anche in Gara 2 Successivo CIVM: Simone Faggioli vince la 63ª edizione della Coppa Selva di Fasano

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.