MXGP: Herlings trionfa a Riola Sardo. Male Gajser, out Cairoli

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
credits: MXGP

Il pilota olandese domina in terra sarda e si porta in testa al campionato con un punto di vantaggio sullo sloveno. Infortunio per Cairoli

Un incredibile Jeffrey Herlings ha dominato il decimo round della MXGP a Riola Sardo con una devastante prestazione nei confronti dei propri avversari, distruggendo tutti in Gara 1 e regolando Jorge Prado in Gara 2. L’olandese della KTM si è portato in testa al campionato scavalcando Tim Gajser, che ha raccolto solo due punti nella prima manche e non è andato oltre l’8° posto nella seconda.

Gara 1

Il talento e la velocità di Herlings è espressa tutta nella mattinata, quando il pilota della KTM fa il vuoto dietro di sé, rifilando oltre 40 secondi a Prado dopo aver conquistato l’holeshot ed essere scappato già dopo le prime curve, doppiando infine un Gajser autore di una manche da incubo. Il campione in carica, infatti, è caduto alla prima curva ed ha dovuto tentare una rimonta che gli è riuscita solo in parte negli ultimi giri, chiudendo solamente in 19esima posizione.

Terzo posto per Romain Febvre, in lotta per tutta la gara con le Yamaha. Il francese della Kawasaki ha inizialmente scalzato Ben Watson, per poi rimanere parecchio tempo dietro a Jeremy Seewer, prima di superare lo svizzero e lanciarsi all’attacco di Calvin Vlaanderen, con un sorpasso compiuto solamente a tempo scaduto. L’olandese del team privato Gebben Van Venrooy ha chiuso in quarta posizione davanti a Brian Bogers, che ha approfittato del calo degli ufficiali Yamaha per conquistare la top 5, con Seewer davanti a Ben Watson.

credits: Twitter MXGP

Gara 2

Nella manche del pomeriggio Herlings ha inizialmente lasciato sfogare Prado, per poi portare un paio di attacchi molto aggressivi, con il secondo tentativo che ha costretto lo spagnolo compagno di marca a prendere in mano ripetutamente i freni per evitare la carambola. Da lì l’olandese ha guidato tranquillamente verso il traguardo, chiudendo con oltre 5 secondi sullo spagnolo, che ha dovuto guardarsi dal ritorno di Febvre negli ultimi minuti.

Anche in Gara 2 Gajser ha avuto parecchie difficoltà a centro gruppo, non andando oltre l’8° posto. Vlaanderen, invece, è stata la vera sorpresa della Sardegna, autore di due splendidi quarti posti che lo portano alla medesima posizione nella classifica assoluta. Ancora una volta il pilota privato Yamaha ha avuto la meglio sui compagni di marca, con Seewer e Watson in quinta e settima posizione, con in mezzo Pauls Jonass.

Dopo il 5° posto nella prima manche, Bogers non ha particolarmente brillato nella seconda, chiudendo solamente al nono posto dietro a Gajser e davanti a Glenn Coldenhoff, che in Sardegna ha conquistato due decimi posti ed ha perso punti importanti nei confronti del compagno di squadra Seewer.

credits: Twitter MXGP

Con la doppietta in Sardegna Herlings ha conquistato la vittoria assoluta davanti a Prado e Febvre, con Vlaanderen quarto davanti ai compagni di marca Seewer e Watson. Bogers si è imposto come migliore delle GASGAS davanti al compagno di squadra Jonass, con Coldenhoof nono davanti a Thomas Kjær Olsen, autore di un 8° posto in Gara 1 ed un 13° posto in Gara 2.

credits: Twitter MXGP

La classifica di campionato vede ora Herlings davanti a Gajser per un solo punto. Un risultato strabiliante se si pensa che l’olandese ha riportato un infortunio ad Oss in Gara 1 ed ha dovuto saltare la seconda manche in Olanda ed il successivo round di Loket. Dopo il Gran Premio della Repubblica Ceca il pilota della KTM era a 51 punti di svantaggio dallo sloveno, ma in cinque round ha annullato il distacco ed ha addirittura conquistato la tabella rossa nei confronti del campione in carica, anche se per un solo punto. La classifica di campionato si fa cortissima dopo 10 round, con Febvre che insegue a 4 lunghezze da Herlings e Prado distante appena 12 punti.

credits: Twitter MXGP

Da segnalare l’assenza di Antonio Cairoli. Il pilota siciliano è stato vittima di un infortunio durante le qualifiche, rimediando una commozione cerebrale in seguito ad una brutta caduta nel tentativo di migliorare l’ottavo riferimento cronometrico per assicurarsi una partenza da una migliore posizione ai cancelli.

A seguito dell’intervento dei medici del tracciato, e di ulteriori accertamenti, non sono state evidenziate fratture, ma Cairoli ha riportato una commozione cerebrale ed è stato costretto a dare forfait per entrambe le gare. Attraverso i suoi profili social ha anche affermato di aver perso sensibilità a braccia e gambe per qualche istante, ma fortunatamente il pilota siciliano, che si ritirerà a fine stagione, sta abbastanza bene, anche se a questo punto sembra in dubbio la sua partecipazione al Motocross delle Nazioni in programma il prossimo weekend a Mantova.

Precedente ELMS: Il team WRT vince a Spa-Francorchamps ed è campione Successivo MotoGP: Stefan Bradl continuerà a svolgere la funzione di tester per la Honda

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.