MXGP: Romain Febvre è pronto a tornare

Il pilota francese è finalmente guarito dall’infortunio e sarà al via del GP di Germania a Teutschenthal in sella alla sua Kawasaki

Il lungo calvario è ormai terminato e Romain Febvre potrà finalmente tornare a correre nella MXGP già questo weekend a Teutschenthal per il Gran Premio di Germania 2022, undicesimo appuntamento dell’anno per il Mondiale Motocross. In realtà per il campione francese della Kawasaki si tratta del debutto stagionale, dopo aver saltato tutta la prima metà del campionato a causa di un brutto infortunio (frattura di tibia e perone della gamba destra) rimediato lo scorso novembre al Supercross di Parigi.

Antti Pyrhönen, Team Manager: “Siamo così felici di dare il bentornato a Romain. Ha lavorato molto duramente per il suo ritorno ed ora è il momento di fare il passo successivo ed iniziare a costruire la forma fisica. Siamo orgogliosi della lotta che Romain ha messo in questo periodo difficile e, insieme a Ben, completerà la squadra.

Romain Febvre: “Ci sono state molte cattive notizie negli ultimi mesi, ma ora ne ho una buona e sono così felice di annunciare che tornerò dietro il cancelletto in questo fine settimana. Non ho ancora guidato molto perché finora mi sono allenato solo per due settimane e mezzo, ma il feeling con la moto è già molto buono, quindi è tempo di tornare a correre. Come ho già spiegato in precedenza, il medico mi ha detto che il dolore sarà la mia guida, e se qualche volta lo avvertirò sarà normale. Vado in Germania senza alcun obiettivo specifico perché non ho corso con nessun altro top rider nelle ultime settimane. Mi sarebbe piaciuto guidare con Ben, ma dopo la sua caduta in Spagna non è stato in grado di allenarsi la scorsa settimana. Non abbiamo mai smesso di lavorare sul mio programma di fitness, anche quando non ero in grado di guidare la moto, quindi fisicamente sono pronto e penso che la mia velocità sarà OK, ma sicuramente sarà più difficile all’inizio mantenere la velocità per tutta la durata delle gare, ma dobbiamo iniziare da qualche parte. Non sono ancora al 100%, ma dato che ho un buon feeling con la moto e dato che abbiamo avuto alcune buone sessioni di allenamento è ora di andare ed è stato meglio tornare in Germania piuttosto che aspettare l’Indonesia. Non volevamo tornare all’estero; è molto meglio farlo in Europa, anche se Teutschenthal non è la pista più facile per una rimonta. Ma ho una certa esperienza e so cosa è necessario.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Efrén Llarena presente al Rally di Alba Successivo Lamborghini e Ligier insieme per il progetto LMDh

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.