Northern Talent Cup: Rossi Moor trionfa in Gara 1 nel GP di Stiria

credits: Facebook Northern Talent Cup

L’ungherese riprende da dove aveva interrotto, vincendo al photofinish per soli 31 millesimi sugli avversari

La Northern Talent Cup è tornata dalla pausa estiva e Rossi Moor è tornato sul gradino più alto del podio. In una lotta serrata per la vittoria in Gara 1 al Red Bull Ring, l’ungherese ha trionfato sotto la bandiera a scacchi in un podio di appena 0.044 secondi, battendo Lenoxx Phommara e Kevin Farkas al photofinish.

Jonáš Kocourek ha conquistato l’holeshot dalla pole, con la prima fila rimasta com’era, grazie ad una partenza solida sia per Loris Veneman, che per Phommara. La battaglia è quindi iniziata sul serio, con la scia che ha giocato un ruolo chiave al Red Bull Ring. Ai tre si sono poi uniti Jakub Gurecký, Jacopo Hosciuc e Lorenz Luciano che ha rimontato velocemente dalla 12esima posizione in griglia.

Dopo un paio di giri i tre in testa alla battaglia erano Moor, Farkas e Phommara, con Farkas che in un paio di momenti ha creato un piccolo gap al comando della gara. Moor è poi riuscito a recuperare velocemente terreno sul connazionale, e i due sono riusciti a staccare gli inseguitori, seppur con una minima distanza.

Gli ultimi due giri hanno visto sei piloti a lottare per la vittoria, che sono stati raggiunti da Luciano, che nel tentativo di recupero – andato a buon fine – ha siglato il giro veloce in gara, portandosi dietro Štěpán Zuda, anche lui in rimonta dalla 17esima posizione in griglia di partenza.

La lotta per la vittoria è stata viva fino al traguardo, con grandi emozioni nel settore finale dell’ultimo giro, quando è infuriata la battaglia tra Moor, Farkas e Phommara, marginalmente avanti a tutti, difendendosi dagli altri due. All’ultima curva Moor si è portato all’interno, infilando i due avversari e vincendo con soli 31 millesimi su Phommara e 44 su Farkas, che ha conquistato il suo primo podio stagionale.

Veneman ha inizialmente chiuso in quarta posizione, ma è stato poi retrocesso di una posizione per essere andato oltre limiti di pista, cedendo la posizione a Zuda e dovendosi accontentare della quinta posizione. Gurecký ha chiuso in sesta posizione davanti a Luciano, aumentando comunque il gap in classifica generale dal pilota belga, a cui non è bastato il nuovo record della pista per mettere le sue ruote davanti al leader di campionato.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Red Bull Rookies Cup: Daniel Muñoz trionfa in Gara 1 nel GP di Stiria Successivo WSBK: Razgatlıoğlu trionfa anche nella Superpole Race. Rea terzo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.