Philippe Boutron ferito dall’esplosione di un mezzo del suo team

Il pilota francese è rimasto ferito ad una gamba dopo l’esplosione che ha colpito un mezzo della sua squadra. Gli organizzatori della Dakar hanno deciso di rafforzare la sicurezza

Non inizia nel migliore dei modi la terza edizione della Dakar. Intorno alle 18:30, ASO (promotrice della Dakar) ha comunicato di aver deciso di rafforzare la sicurezza dopo il brutto episodio che ha visto coinvolto Philippe Boutron. Il pilota francese avrebbe dovuto affrontare la sua nona edizione della leggendaria competizione, ma due giorni fa è rimasto vittima di un brutto incidente.

Boutron, infatti, si stava dirigendo, assieme ad altre cinque persone del team Gironde Sodicar verso lo Shakedown con un mezzo della sua squadra, ma arrivato vicino ad una stazione di servizio quest’ultimo è esploso, ferendo ad una gamba il povero francese, mentre gli altri membri sono rimasti illesi. Il presidente della squadra di calcio Orléans è stato operato più volte in un ospedale militare e verrà trasferito in Francia nella giornata di domani. La sua vita non è in pericolo.

ASO e la polizia saudita stanno ancora indagando e non hanno escluso la possibilità di un attacco terroristico. Secondo quanto riportato da vari blog francesi, l’esplosione sarebbe stata causata da un ordigno che era situato sotto il mezzo. Addirittura la bomba avrebbe creato anche un grosso buco. Non ci resta che aspettare gli aggiornamenti di ASO, mentre per Boutron gli auguriamo una pronta guarigione.

Precedente EWC: Il Wójcik Racing Team all'assalto della Superstock Successivo Dakar Moto: Daniel Sanders estende il vantaggio vincendo la prima tappa

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.