Red Bull Rookies Cup: Máximo Quiles trionfa ad Jerez in Gara 2

credits: Instagram MotoGP

Il rookie spagnolo beffa Luca Lunetta sotto la bandiera a scacchi e conquista il primo successo in carriera

Gara 2 della Red Bull Rookies Cup chiude il Gran Premio di Spagna al Circuito de Jerez in pieno stile Moto3, con una lunga bagarre fra un folto gruppo di piloti a giocarsi la vittoria nella quarta gara stagionale, la seconda sul tracciato andaluso. Al termine di una battaglia molto combattuta che ha visto molti leader, è stato il giovanissimo Máximo Quiles a vincere davanti al nostro Luca Lunetta e al leader della classifica generale José Antonio Rueda.

Scattato dalla pole position, quest’ultimo è stato scartato in partenza dall’altro nostro portacolori Filippo Farioli, che è scattato perfettamente per conquistare l’holeshot davanti a Rueda e Lunetta. Fin dal primo giro, il leader di classifica ha comunque preso il controllo davanti al connazionale Ángel Piqueras.

Piqueras, Farioli e Rueda si sono scambiati il ​​comando di un gruppo che si è allungato ma non si è rotto. Tutto si è scatenato a sette giri dalla fine, con Collin Veijer che ha fatto una bella rimonta ed ha preso le redini di questa gara, prima di essere espropriato da Lunetta. Molto discreto durante questa battaglia, Quiles ha preso il comando per la prima volta a due giri dalla bandiera a scacchi.

All’ultima curva Lunetta era in testa, ma è stato beffato da Quiles per soli 16 millesimi. Veijer ha tagliato il traguardo in terza posizione, prima di venire penalizzato e declassato al quarto posto per aver oltrepassato i limiti della pista all’ultimo giro. L’ultimo gradino del podio è così andato a favore di Rueda. Casey O’Gorman è quinto davanti a Farioli e Piqueras, il grande animatore di questa gara. Tatchakorn Buasri è ottavo davanti a Marcos Ruda ed Harrison Voight, che completa la top 10.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente TCR Europe: Franco Girolami trionfa a Portimão in Gara 2 Successivo BSB: Bradley Ray trionfa ad Oulton Park in Gara 1

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.