Riccardo Rigo, al San Marino, apre la caccia al poker

La stagione stellare del pilota di Borgo Valsugana potrebbe ulteriormente arricchirsi di un nuovo traguardo, nel cinquantennale dell’appuntamento all’ombra del Monte Titano

Foto: Sandro Naccari

Borgo Valsugana (TN), 04 Luglio 2022 – I primi sei mesi targati 2022 se ne sono andati definitivamente in soffitta e per Riccardo Rigo si è trattato di un periodo magico, fatto di un’assoluta, di tre vittorie di classe e di un secondo posto al quale unire la testa, incontrastata, della classifica provvisoria sia nell’ambito del Trofeo N5 Italia che nel Trofeo Open N5.

Il giro di boa dell’annata non può far adagiare sugli allori il pilota di Borgo Valsugana ed ecco che alla sua porta bussa prepotentemente una delle classiche del rallysmo del nostro stivale.

Il prossimo fine settimana andrà in scena l’edizione del cinquantennale del San Marino Rally, appuntamento valevole per il Campionato Italiano Rally Terra ma soprattutto quarto round della massima serie nazionale dedicata alle innovative vetture di classe N5, delle quali il portacolori della Scuderia Malatesta si è da sempre fatto promotore, raccogliendo importanti frutti.

Scorrendo la provvisoria del trofeo maggiore il trentino, a bordo della Citroen DS3 N5 curata da Power Brothers, domina la scena, forte di tre successi consecutivi, con un ampio vantaggio.

Ai trentasette punti di margine, sul primo dei diretti inseguitori, vanno ad aggiungersi quelli che gli consentono di comandare, agilmente, le operazioni anche nella serie cadetta di N5 Italia.

Ecco come il prossimo San Marino potrebbe offrire una ghiotta occasione per allungare.

Arriviamo al San Marino con tre vittorie consecutive” – racconta Rigo – “ed è naturale che tutti i nostri avversari cercheranno di interrompere il nostro dominio. Nel Trofeo N5 Italia, il nostro primario obiettivo di questa stagione, abbiamo portato a casa il successo in ogni appuntamento quindi sappiamo bene di avere un bel mirino sulla nostra schiena. Del San Marino ho bellissimi ricordi perchè, a parte la sfortuna della passata edizione, ho anche ottenuto un bel sesto assoluto con la Mitsubishi Lancer Evo IX R4, vincendo la classe. Cercheremo di dare il meglio.”

Un San Marino determinante nell’economia della stagione di Rigo, dopo aver decretato anticipatamente il forfait al prossimo Rally di Roma Capitale, successivo round della serie.

Abbiamo una situazione favorevole in campionato” – sottolinea Rigo – “ma si fa presto a mangiarsi il vantaggio se si abbassa la guardia. Non saremo al via del Roma Capitale, troppo vicino all’appuntamento di San Marino, quindi cercheremo di fare la gara sui nostri inseguitori, amministrando se necessario ma cercando principalmente di aumentare il divario in classifica.”

Affiancato da Daiana Darderi a destra, impegnata di fronte al pubblico amico, Rigo affronterà nove prove speciali, nella sola giornata di Sabato 9 Luglio, a partire da una doppia tornata mattutina su “Terra di San Marino” (5,00 km), intervallata da “Macerata Feltria” (7,47 km) e da “Belforte all’Isauro” (12,01 km), per poi concentrarsi in un pomeriggio che si svilupperà su altre due tornate su “Macerata Feltria” e “Belforte all’Isauro”, chiudendo la partita sull’ultima “Terra di San Marino”, ad archiviare i quasi settantaquattro chilometri complessivi cronometrati.

Comunicato Stampa

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente WSSP: CM Racing raddoppia a Donington. Wild card per Simon Jespersen Successivo San Marino, Filippo Peduzzi alla seconda nel CIRT

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.