Ritorno alle origini, in chiave IRC, per Marcello Razzini

Tante le novità, condite dal gusto del ritrovarsi, per il pilota di Parma che, dal Motors Rally Show Pavia, inizierà l’avvicinamento all’International Rally Cup 2022

Foto: Actualfoto

Parma, 08 Marzo 2022 – Marcello Razzini ritorna a casa e la nuova stagione sportiva, ormai alle porte, andrà a ricreare quel contesto capace, pochi anni fa, di portare alla ribalta nazionale il talento del pilota di Parma, desideroso di recitare un ruolo da protagonista assoluto nel 2022.

Tornato, a tempo pieno, portacolori della scuderia Collecchio Corse saranno due le novità principali, pronte ad aspettarlo per un cammino che si incentrerà sull’International Rally Cup.

La prima riguarderà l’aspetto tecnico e seppur la punta del sodalizio di Felino sia rimasto fedele alla Skoda Fabia R5 Evo, compagna di avventura nella precedente annata, si assisterà ad un cambio significativo di casacca, chiudendo un cerchio, con l’approdo in casa MS Munaretto.

Tutti i team che ci hanno sino a qui affiancato hanno svolto un lavoro importante” – racconta Razzini – “e ci hanno permesso di raggiungere traguardi notevoli e risultati prestigiosi, nel corso delle varie stagioni vissute assieme. La scelta di passare in MS Munaretto, ringraziandoli già ora per la fiducia data, è stata dettata dal ricongiungimento con un vecchio amico, Roberto Vellani. Con lui, con i suoi consigli, ho iniziato a muovere i primi passi sulle R5 ed in MS Munaretto ci ritroveremo assieme, senza dimenticarci del buon Andrea Freschi, insostituibile.”

Una rispolverata di una sinergia più che produttiva che si solidificherà anche all’interno dell’abitacolo, grazie al ritorno di una pedina chiave come è stato Gianmaria Marcomini.

Quest’anno tornerò a far coppia con Gianmaria” – sottolinea Razzini – “ed è dalla Targa Florio del 2019 che non correvamo più assieme. Con lui sono arrivate tante soddisfazioni, il titolo 2017 nell’IRC tra le R2B e la vittoria del trofeo Peugeot nello stesso anno. Collecchio Corse, Gianmaria e Roberto sono tre fattori che mi permetteranno di ritrovare tanti, importanti, stimoli.”

Quattro le gare previste per l’edizione 2022 dell’IRC, a partire dal Trofeo Maremma di inizio Aprile e proseguendo poi con l’appuntamento di casa del Taro a fine Maggio, passando per il Casentino a metà Luglio e concludendo con il Città di Bassano a fine Ottobre.

Nell’intento di ritrovare la giusta alchimia Razzini sarà al via, i prossimi 12 e 13 Marzo, della sesta edizione del Motors Rally Show Pavia, all’interno del Castelletto Circuit.

Due le giornate di gara, a partire dal Sabato con il duplice passaggio sulla “Castelletto Circuit” (9,87 km) per poi affrontare una Domenica che conterà due tornate su “ACI Pavia” (9,01 km) ed alternerà, sul finale, un ulteriore giro su “Castelletto Circuit” e su “ACI Pavia”.

Non abbiamo mai corso in pista” – conclude Razzini – “ma ci sembrava l’occasione migliore per poter iniziare a ritrovare il giusto feeling in abitacolo. Sono anni che non corriamo assieme, io e Gianmaria, ed in questo modo avremo l’opportunità di prendere confidenza con la vettura ed il team. Grazie a Collecchio Corse, al presidente Gianni, ed ai partners al nostro fianco.”

Comunicato Stampa

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente La stella di Menegatti torna a brillare Successivo Pierre-Louis Loubet al via del South Belgian Rally con la Ford Puma Rally1

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.