Scott Deroue si ritira!

credits: WorldSBK

Veterano nella World Supersport 300, ha deciso di appendere il casco al chiodo ad appena 25 anni

Si è conclusa anticipatamente la carriera di Scott Deroue. Il piltoa olandese è stato per quattro anni uno dei migliori piloti della World Supersport 300, avendo lottato per il titolo in ogni stagione.

Dopo essersi messo in luce nei campionati nazionali, Deroue ha corso per tre anni nella Red Bull Rookies Cup, arrivando secondo nel 2012 e vincendo tre gare. Nel 2014 il passaggio al Motomondiale, dove ha corso con il team RW Racing GP in Moto3 in coppia con Ana Carrarsco, che troverà nuovamente come rivale nella WorldSSP300.

Il 2015 l’ha visto vincere il campionato britannico Moto3, e nel 2016 è passato alla Superstock 600 d’oltremanica, prima di tornare nei campionati mondiali.

Deroue è stato il primo pilota a trionfare in gara nella World Supersport 300, quando vinse i primi due round del 2017 ad Aragón ed Assen. Il pilota olandese chiuse quella stagione al terzo posto dietro a Marc García ed Alfonso Coppola.

L’anno successivo si riconferma tra i migliori, chiudendo nuovamente in terza posizione, chiudendo dietro ad Ana Carrasco e Mika Pérez, conquistando la vittoria a Portimão e due podi nuovamente ad Aragón ed Assen (rispettivamente secondo e terzo posto).

Negli ultimi due anni il trend è migliorato, pur senza riuscire nell’impresa del titolo mondiale.
Nel 2019 Deroue ha chiuso al secondo posto ed ha conquistato la vittoria a Portimão e Losail ed è arrivato a podio ad Aragón, Assen, Jerez e Magny-Cours. L’olandese è arrivato dietro a Manuel González.

Il 2020 l’ha visto nuovamente protagonista, conquistando la vittoria a Portimão e podi ad Jerez, Aragón (ben tre podi), Barcellona e Magny-Cours, chiudendo al secondo posto finale dietro a Jeffrey Buis.

Complessivamente Deroue ha collezionato 6 vittorie e 20 podi nella World Supersport 300, correndo sempre con il team MTM Kawasaki e lasciando il segno nella categoria.

Sorprendentemente Deroue ha deciso di terminare la sua carriera ad appena 25 anni, dopo aver vagliato comunque alcune offerte per rimanere nel campionato. Il pilota olandese continuerà ad allenare i giovani piloti impegnati con le minimoto e le moto Ohvale in modo da restare come presenza attiva nel mondo del Motorsport.

Scott Deroue: “Non è stata una scelta facile ma penso che sia la migliore per me. Vorrei ringraziare tutti quelli che in modo diverso mi hanno aiutato nel corso degli ultimi 18 anni. In particolare voglio ringraziare i miei genitori, Marcel Lekkerkerker, Rob Hakvoort, Henk Salomons e i miei sponsor. Sono stati degli anni bellissimi; abbiamo fatto grandi cose e conquistato degli ottimi risultati. A causa dell’attuale situazione finanziaria non c’è stata la reale possibilità di approdare in un’altra categoria.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente F1: Pirelli fornitore unico fino al 2024 Successivo WEC: cambio di calendario per questa stagione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.