SMP Racing si ritira dalle competizioni per il 2022

La compagine russa non fornirà supporto ai propri piloti in segno di protesta contro le imposizioni della FIA

In seguito alla decisione della FIA di bandire ogni riferimento a Russia e Bielorussia, in merito all’invasione dell’Ucraina, l’agenzia russa SMP Racing ha deciso di non prendere parte a nessun evento nel 2022. La FIA ha richiesto agli atleti di firmare un accordo non solo per esibirsi in uno status neutrale, ma anche con un rifiuto praticamente totale di menzioni della Russia e di mostrare qualsiasi simbolo dello stato (anche storico). Inoltre, secondo SMP Racing, firmare il documento predisposto dalla FIA diventerebbe sostanzialmente la dimostrazione di una certa posizione politica per gli atleti.

Per questo SMP Racing ha deciso lo stop per il 2022. SMP Racing, fondata nel 2013 da parte di Boris Rotenberg di SMP Bank of Russia, supporta e gestisce alcuni dei talenti russi della nazione, come Aleksandr Smolyar, Sergey Sirotkin, Nikita Bedrin, Kiril Smal ed Irina Sidorkova. Tutti questi piloti, quindi, non prenderanno parte a nessuna competizione nel 2012.

Aleksandr Sergeevich Zhemchuzhnikov, Aministratore Delegato: “Il programma SMP Racing sin dall’inizio ha visto lo sviluppo del Motorsport russo come una componente del progresso del nostro paese nel suo complesso, ed i nostri piloti percepiscono le vittorie sulle piste non solo come i loro successi personali, ma anche come i successi dell’intera Russia. Pertanto, riteniamo estremamente severi i requisiti annunciati dalla FIA e non possiamo raccomandare ai nostri piloti di rispettarli. Abbiamo sperato fino alla fine che si trovasse un compromesso e che l’influenza degli eventi politici sullo sport rimanesse limitata. Soprattutto perché quest’anno i nostri piani prevedevano un aumento dei campionati in cui sarebbero stati rappresentati i nostri atleti. Tuttavia, nella situazione attuale, siamo costretti ad annunciare con grande dispiacere la sospensione dei nostri programmi di corsa a livello internazionale.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Supercross 450: Ken Roczen si prende una pausa Successivo F1: Gasly il più veloce nel Day 1 del Bahrain

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.