Sospesa la WTCR Race of Russia

credits: Twitter Soči Autodrom

Come per la Formula 1, anche il WTCR ha messo l’evento in standby, aspettando ulteriori sviluppi nella guerra fra Russia ed Ucraina

Continuano le “sanzioni” alla Russia nel merito della guerra con l’Ucraina. Dopo la Formula 1, anche il WTCR sta considerando l’idea di cancellare il Gran Premio a Soči, ma rimane comunque in attesa di aspettare ulteriori sviluppi, sperando in un miglioramento della situazione. Una soluzione più prudente, quella della FIA, rispetto alla decisione della FIM, che ha agito più drasticamente come nel caso del Mondiale Motocross, che l’altro ieri ha cancellato l’evento di Orlyonok.

Un breve comunicato, come successo anche per F1 ed MXGP, è apparso sul sito del campionato, che ha illustrato brevemente la situazione: “Alla luce dei tremendi e tristi eventi che si stanno manifestando in Ucraina, Discovery Sports Events, promoter del WTCR − FIA World Touring Car Cup, conferma che nelle circostanze attuali non è possibile lo svolgimento della WTCR Race of Russia, prevista come round 13 e 14 della stagione 2022. I pensieri dell’intera famiglia del WTCR vanno a tutti coloro che stanno soffrendo a causa della situazione ucraina.

NB: Ci scusiamo per aver pubblicato ieri una fake news, nella quale abbiamo detto che l’evento era stato annullato. Come vi abbiamo già detto sopra è solamente sospeso, per il momento. Grazie a tutti per la comprensione.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente MotoE: Pramac Racing conferma Kevin Manfredi e Xavi Forés Successivo WRC: Toyota e Hyundai vorrebbero alcune modifiche al regolamento ibrido

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.