Supercross 250W: Hunter Lawrence trionfa a Seattle

credits: Twitter Honda Racing Global

Il pilota della Honda approfitta della caduta di Craig per conquistare il secondo successo stagionale davanti al pilota della Yamaha

Dopo una pausa di cinque settimane il Supercross si è nuovamente spostato nella costa ovest degli Stati Uniti, per mettere in scena il 7° round della classe 250 West Coast in quel del Lumen Field Stadium di Seattle. Un appuntamento nel quale il leader del campionato Christian Craig era chiamato ad un’ulteriore conferma dopo il dominio mostrato nei primi 6 round, nei quali ha conquistato ben quattro successi.

Il pilota della Yamaha era il principale favorito per la vittoria della serata, ma a mettergli i bastoni fra le ruote è stato Michael Mosiman. Craig comandava la gara nelle fasi iniziali dopo la conquista dell’Holeshot, con il pilota dell’Husqvarna che lo seguiva da molto vicino. Mosiman ha poi tentato il sorpasso sul leader, stringendolo troppo verso l’esterno della curva e causandone la caduta, con Craig che è rimontato in sella in 6ª posizione per iniziare una delle sue famose rimonte.

Nel frattempo ha iniziato a farsi strada Hunter Lawrence, che dopo il passaggio in 7ª posizione alla prima curva, aveva pian piano recuperato velocemente terreno, fino ad andare al sorpasso su Mosiman, conquistando la prima posizione. Il pilota dell’Husqvarna stava perdendo leggermente il ritmo a causa di un rotore del freno posteriore piegato dopo il contatto con Craig. Mosiman è stato così sorpassato dal pilota della Yamaha, e verso la fine della gara è stato ingaggiato in una lotta per il podio con Jo Shimoda, il quale ha cercato in tutti i modi di strappargli la terza posizione, arrivando quasi ad una caduta all’ultima curva, rimanendo comunque in sella, ma perdendo la possibilità di conquistare il podio, dovendosi accontentare della 4ª piazza.

Là davanti Lawrence non si è mai fatto soggiogare da Craig, nonostante quest’ultimo gli avesse recuperato molto terreno negli ultimi giri della gara. Il pilota della Honda non si è perso d’animo, desideroso di riscattarsi dal passo falso di Anaheim III e riuscendo nell’impresa di tenere Craig a distanza, conquistando il 2° successo stagionale dopo quello di Glendale e riportandosi al secondo posto nella classifica generale, a 26 punti di distacco da Craig, con Mosiman che lo tallona a sole 4 lunghezze.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente WSBK: costola rotta per Xavi Vierge Successivo Supercross 450: Eli Tomac firma il 5° successo consecutivo con la vittoria di Seattle

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.